NAVIGA IL SITO

Iren, i conti dei primi nove mesi del 2020

di Redazione Lapenna del Web 10 nov 2020 ore 14:03 Le news sul tuo Smartphone

iren_2Iren ha comunicato i risultati finanziari dei primi nove mesi del 2020, periodo terminato con ricavi per 2,63 miliardi di euro, in calo rispetto ai 3,19 miliardi (-17,6%) dello stesso periodo nel 2019; la decrescita imputabile a uno scenario energetico e climatico sfavorevole.

Il margine operativo lordo è sceso a 652,59 milioni di euro, in calo del 3,3% rispetto ai 675,09 milioni contabilizzati nello stesso periodo dell'esercizio precedente. Escludendo il saldo netto di circa 30 milioni di euro degli elementi non ricorrenti che hanno influenzato positivamente i primi nove mesi del 2019 e quelli del 2020, il margine operativo sarebbe stato in crescita dell'1,1%.

L'utile netto attribuibile agli azionisti è stato pari a 153,3 milioni di euro, in calo del 15,6% rispetto ai 191,03 milioni di euro dei primi nove mesi del 2019. Escludendo gli elementi non ricorrenti, l’utile netto attribuibile agli azionisti risulterebbe in diminuzione del 6,9%.

A fine settembre 2020 l'indebitamento finanziario netto è salito a 2,92 miliardi di euro, rispetto ai 2,71 miliardi del 31 dicembre del 2019. Iren ha segnalato che l'incremento è riconducibile alla forte crescita degli investimenti, alle operazioni straordinarie di consolidamento e al peggioramento del capitale circolante netto, in seguito al ritardo degli incassi dei crediti commerciali dovuto al Covid-19.

Il management di Iren ha dichiarato di poter contenere l'impatto dell'emergenza Covid-19 sui risultati operativi principalmente in ragione della natura del business in cui opera (oltre 70% in settori regolati o semi regolati), sebbene la situazione emergenziale abbia rallentato molti cantieri. I vertici hanno confermato la guidance dichiarata in occasione della semestrale, ossia un Ebitda a fine 2020 di circa 910 milioni di euro e un utile netto di circa 210 milioni di euro.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: iren , terzo trimestre 2020