NAVIGA IL SITO

IPO Pirelli: la valutazione

Pirelli, per determinare l’intervallo di valorizzazione del suo capitale ha applicato i metodi dei multipli e del discounted cash flow. Ecco il confronto con i competitors

di Mauro Introzzi 22 set 2017 ore 10:38

Quando si intende partecipare a un collocamento in Borsa di un azione al debutto è importante considerare se il prezzo investito sia adeguato al valore dell’azienda. È importante, quindi, analizzare anche per Pirelli la parte del prospetto informativo in cui l’emittente descrive le modalità con cui si è arrivati alla valorizzazione del capitale economico dell’azienda.

 

LEGGI ANCHE: IPO Pirelli, le caratteristiche dell'offerta


IPO PIRELLI: COME È STATO FISSATO IL PREZZO

Secondo quanto riporta il prospetto informativo alla determinazione dell’intervallo di valorizzazione si è arrivati considerando i risultati e le prospettive di sviluppo nell’esercizio in corso e in quelli successivi, tenuto conto delle condizioni di mercato ed applicando le metodologie di valutazione più comunemente riconosciute. In particolare è stato applicato il metodo dei multipli di mercato, che prevede la comparazione con alcune società comparabili quotate, e il metodo finanziario di valutazione dei flussi di cassa prospettici attualizzati, il cosiddetto metodo del discounted cash flow.

 

IPO PIRELLI: INTERVALLO DI PREZZO

pirelli-gommePirelli, di concerto con gli advisor e con le istituzioni che hanno accompagnato il gruppo, ha individuato un intervallo di valorizzazione indicativa del capitale economico della società compreso tra un minimo (non vincolante ai fini della determinazione del prezzo di offerta) di 6,3 miliardi euro ed un massimo (vincolante) di 8,3 miliardi di euro. Su base unitaria il prezzo per azione è compreso tra i 6,3 e gli 8,3 euro per azione. Quest’ultimo (8,3 euro) è anche il prezzo massimo dell’IPO Pirelli.

 

LEGGI ANCHE - IPO Pirelli: l'analisi dei dati di bilancio

 

IPO PIRELLI: MULTIPLO P/E E MULTIPLO EV/EBITDA

Alla forchetta indicativa di valorizzazione il multiplo prezzo/utili di Pirelli (sugli utili dei conti del 2016) è compreso tra 21,9x e 28,9x per gli utili adjusted e tra 13,8 e 18,2 volte per gli utili adjusted proforma. Il multiplo EV/Ebitda è invece compreso tra 9,7x e 11,6x. Quest’ultimo valore è calcolato come rapporto tra l’Enterprise Value (il valore dell’azienda, ossia il valore del capitale economico aumentato della posizione finanziaria netta) a fine 30 giugno 2017 e il margine operativo lordo adjusted del 2016. Il rapporto EV/Ebit adjusted (ossia il reddito operativo) è, alla forchetta di valorizzazione, tra 12,5x e 14,8x.

 

IPO PIRELLI: MULTIPLI P/E, EV/EBIT E EV/EBITDA DI CONCORRENTI E COMPARABILI

Nel prospetto informativo vengono presentati i multipli di alcuni gruppi ritenuti dalla stessa Pirelli comparabili, per attività, dimensioni o mercati di sbocco.
Pirelli riporta 5 soggetti, 3 produttori di pneumatici (la finlandese Nokian, la tedesca Continental e la francese Michelin) e 2 gruppo automotive italiani di fascia altissima (Brembo e Ferrari). Dei primi 3 la sola Nokian è quasi totalmente dedicata alla produzione di pneumatici consumer con un 89% del suo fatturato su questo segmento (contro il 100% di Pirelli) mentre Continental e Michelin sono cosiddette full liner, ossia attive anche nei business Truck, Agro, OTR (ossia per la movimentazione terra) e Aviation.

I multipli di Nokian sono pari a12,7 volte, 16,2 volte e 20,1 volte rispettivamente per EV/Ebitda, EV/Ebit e prezzo utili. Quelli di Continental sono pari a 7,6x, 10,7x e 13,8x mentre quelli di Michelin sono pari a 6,5x, 9,9x e 12,8x. Le medie dei multipli di questi 3 gruppi sono nella tabella seguente:

 

 

  EV/EBITDA EV/EBIT P/E
Nokian 12,7 16,2 20,1
Continental 7,6 10,7 13,8
Michelin 6,5 9,9 12,8
       
Media 8,9 12,3 15,6

 

Aggiungendo all’analisi anche Brembo e Ferrari i valori in campo cambiano grazie principalmente ai multipli del Cavallino Rampante. Eccoli nella tabella seguente, con la media del paniere allargata:

 

 

  EV/EBITDA EV/EBIT P/E
Nokian 12,7 16,2 20,1
Continental 7,6 10,7 13,8
Michelin 6,5 9,9 12,8
Brembo 10,6 14,3 18,3
Ferrari 20,6 28,6 41
       
Media 11,6 15,9 21,2
Tutte le ultime su: ipo pirelli , pirelli
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.