NAVIGA IL SITO

IPO OVS, le indicazioni per i prossimi esercizi

La società ha precisato che al momento non è stata definita una politica di distribuzione dei dividendi. La capitalizzazione iniziale di OVS sarebbe circa 1,23 miliardi di euro

di Edoardo Fagnani 20 feb 2015 ore 10:35

IPO OVS – LE PREVISIONI DI CRESCITA E LA POLITICA DEI DIVIDENDI
Come per tutte le aziende che si quotano, il management di OVS non ha potuto fornire stime puntuali per l’esercizio in corso.
Nel corso della conferenza stampa di presentazione della società alla comunità finanziaria l’amministratore delegato dell’azienda, Stefano Beraldo, ha anticipato che l’esercizio 2014/2015 si è chiuso con un utile ed è fiducioso di ottenere un risultato positivo anche nell’esercizio successivo. Il manager ha aggiunto che l’esercizio 2015/2016 beneficerà di minori oneri finanziari, in quanto l’indebitamento sarà ridotto utilizzando le risorse incassate con la quotazione. Nel supplemento al prospetto informativo OVS ha confermato che per i 12 mesi chiusi al 31 gennaio 2015 realizzerà un risultato ante imposte positivo così come nei 12 mesi chiusi al 31 gennaio 2014. Anche per l’esercizio di 12 mesi che
chiuderà al 31 gennaio 2016 i dati previsionali prevedono che il gruppo realizzerà un risultato ante imposte positivo.
oviesse2Nel prospetto informativo la società ha precisato che il 22 settembre del 2014 è stato approvato un nuovo piano industriale, che si basa sui positivi risultati consolidati nella collezione primavera/estate 2014 e sulla conseguente migliore generazione di cassa, entrambi superiori alle attese in un contesto macroeconomico e uno scenario dei consumi ancora difficile. Inoltre, il 27 gennaio 2015 il consiglio di amministrazione di OVS ha aggiornato il piano industriale per tenere conto dei risultati registrati nei primi nove mesi del 2014
Sempre nel prospetto informativo l’azienda ha segnalato che con riferimento all’esercizio 2014/2015 sono stati assunti impegni di investimento per un ammontare complessivo pari a circa 4,3 milioni di euro, relativi principalmente a lavori di manutenzione e miglioramenti di alcuni punti di vendita. Con riferimento agli investimenti futuri, OVS ha assunto impegni per 14,3 milioni di euro, di cui 12 milioni relativi al nuovo impianto di distribuzione logistica e 2,3 milioni per opere di ristrutturazione e ammodernamento di punti di vendita di OVS e UPIM. Tuttavia, al fine di supportare la propria strategia di crescita, la società definirà ulteriori investimenti nell’esercizio in corso.
La società ha precisato che al momento non è stata definita una politica di distribuzione dei dividendi.

LEGGI ANCHE: IPO OVS: i dettagli della quotazione in Borsa

IPO OVS – MULTIPLI E VALUTAZIONE
oviesseSulla base del prezzo massimo indicato dai vertici della società (5,4 euro per azione) e dell’integrale sottoscrizione delle azioni offerte in aumento di capitale, la capitalizzazione iniziale di OVS sarebbe circa 1,23 miliardi di euro. Di conseguenza, nel caso il titolo non scendesse sotto questo prezzo, l’azienda potrebbe entrare a far parte del listino che raggruppa le società a media capitalizzazione in una delle prossime revisioni del paniere.  
Prendendo in esame i risultati del 2014 e la forchetta di prezzo indicata dalla società, il rapporto tra Enterprise value (dato dalla somma tra capitalizzazione post aumento di capitale e indebitamento stimato al termine dell’operazione) e margine operativo lordo dell’esercizio 2013/2014 si collocherebbe tra 10,2 e 11,8. L’Ev/Ebit, invece, oscillerebbe tra 18,8 e 21,7. Nel prospetto informativo i vertici di OVS hanno confrontato questi numeri con i multipli calcolati per alcuni gruppi internazionali attivi nelle stesse attività dell’azienda italiana. Il rapporto Ev/Ebitda di queste aziende oscilla tra un minimo di 10,5 e un massimo di 31,4.
Il rapporto tra indebitamento netto e patrimonio netto (calcolati al 31 ottobre 2014) è pari a 1,9, ben al di sopra dell’unità, considerato un primo livello di attenzione per l’equilibrio finanziario di un’azienda. Tuttavia, nel caso in cui l’aumento di capitale venisse tutto sottoscritto il rapporto scenderebbe sotto l’unità.
Nel prospetto informativo i vertici dell’azienda hanno puntualizzato che la valutazione del gruppo è stata effettuata utilizzando principalmente il metodo dei multipli di mercato, mentre quello dello sconto dei flussi di cassa è stato utilizzato come metodologia di controllo. OVS ha precisato che il prezzo definitivo sarà fissato tenendo conto principalmente delle condizioni del mercato azionario e della quantità e qualità di offerte ricevute dagli investitori istituzionali.

Tutte le ultime su: ovs , ipo ovs
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »