NAVIGA IL SITO

IPO Italiaonline: come saranno impiegati i proventi della quotazione

Grazie ai quasi 20 milioni che ha in cassa, dopo l'IPO i vertici di Italiaonline potrebbero avere a disposizione più di 100 milioni per crescere, sia organicamente che per linee esterne

di Mauro Introzzi 6 ott 2014 ore 10:49

L’offerta di Italiaonline prevede l’emissione di 15 milioni di nuove azioni. Di conseguenza, nel caso in cui questi titoli venissero tutti sottoscritti al prezzo massimo di 6 euro per azione, la società potrebbe incassare nuove risorse per un controvalore pari a 90 milioni di euro, al lordo dei costi di quotazione.

Le restanti 8 milioni di azioni oggetto dell’Offerta Pubblica di Vendita e Sottoscrizione saranno messe a disposizione dall’attuale Libero Acquisition. La società che fa capo al finanziere egiziano Naguib Sawiris incasserà così fino a un massimo di 48 milioni di euro, che saliranno a 68,7 milioni di euro se esercitata la greenshoe.

LEGGI ANCHE: IPO Italiaonline, le caratteristiche dell'offerta

IPO ITALIAONLINE: 100 MILIONI PER CRESCERE
Grazie alle risorse in entrata con l’aumento di capitale e ai 19 milioni di euro della posizione finanziaria del gruppo a fine giugno 2014 i vertici di Italiaonline potrebbero così avere a disposizione circa 100 milioni di euro da utilizzare per crescere, sia organicamente che per linee esterne. Quest’ultima via, però, sembra la preferita da parte del management del gruppo Internet.
Lo hanno ricordato gli stessi vertici nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’IPO. Il numero uno della società, Antonio Converti, ha dichiarato che il budget per le acquisizioni è proprio di 100 milioni e che entro fine anno si potrebbe già avere visibilità di qualche acquisizione, da concludersi poi entro il primo trimestre 2015. Italiaonline avrebbe già individuato le società-target e le ha già contattate. In particolare, le acquisizioni saranno effettuate in tre settori: pubblicità online, mercato locale e contenuti verticali, ma anche il mobile.
Il presidente Khaled Bishara non ha poi escluso che dopo aver utilizzato tutta la liquidità il gruppo non possa pensare a scambi azionari.

LEGGI ANCHE - IPO Italiaonline: stime, dividendi e multipli

italiaonline8ITALIAONLINE: LA STRATEGIA

L’obiettivo principale di Italiaonline e di rafforzare la propria leadership nel mercato italiano del digital advertising attraverso una strategia di crescita per linee interne ed esterne mediante investimenti da destinarsi in misura principale allo sviluppo o all’acquisizione di tecnologie connesse alla vendita di spazi pubblicitari, ma anche allo sviluppo delle proprie attività nel settore dell’advertising locale e, in misura minore, dei portali verticali. In particolare, l’emittente intende focalizzarsi sulle seguenti quattro “aree chiave”.

ITALIAONLINE: SVILUPPO DEL PROGRAMMATIC

La vendita di spazi pubblicitari secondo il modello programmatico (il cosiddetto "programmatic") si avvale prevalentemente di Advertising Exchanges, ovvero mercati virtuali basati su piattaforme tecnologiche automatizzate che mettono in contatto domanda e offerta di adv. Italiaonline intende investire per crescere in questo ambito visto che incrementare la vendita si spazi con questa metodologia permette di generare una profittabilità più elevata rispetto al modello di vendita tradizionale data la mancanza di intermediazione.

ITALIAONLINE: CRESCERE NELLA LOCALE
Italiaonline intende incrementare i propri investimenti nel settore della pubblicità locale, che rappresenta un’importante settore del mercato della pubblicità digitale. L’obiettivo del gruppo è quello di creare una piattaforma tecnologica in grado di promuovere i prodotti gastronomici e culinari, le citta e, più in generale, i servizi di eccellenza del made in Italy.

ITALIAONLINE: AUMENTARE IL NUMERO DEI VERTICALI
Italiaonline punta a rafforzare la propria posizione sul mercato del digital advertising italiano attraverso il lancio di nuovi portali verticali. La crescita del loro numero potrebbe anche avvenire attraverso una crescita per linee esterne. Per i vertici di Italiaonline, infatti, la pubblicazione di 3-4 portali verticali potrebbe accrescere le proprie quote di mercato all’interno dei segmenti di riferimento e, correlativamente, i ricavi. Oltre ai settori attualmente coperti, la società intende estendere i propri siti anche ai contenuti digitali aventi a oggetto primariamente il mondo del cibo e della cucina, le previsioni meteorologiche, i servizi immobiliari e le guide per lo shopping.

ITALIAONLINE: FOCUS SUL MOBILE
Il mercato dell’adv sui dispositivi mobili è previsto nei prossimi anni in grande crescita. In considerazione di tali attese il gruppo intende investire nello sviluppo di piattaforme e applicativi mobili in grado di raccogliere parte del traffico internet generato da smartphone e tablet. In particolare saranno lanciate due app aventi ad oggetto una selezione dei principali contenuti e servizi di Libero e Virgilio. Inoltre, l’Emittente prevede di pubblicare alcuni applicativi mobile relativi alle principali citta italiane aventi ad oggetto news locali, eventi, informazioni di pubblica utilità, mappe delle singole citta e un ampio elenco di aziende cittadine (directory assistance).
Verranno inoltre pubblicati gli applicativi per dispositivi mobile dei portali internet verticali in modo da consentire agli utenti di poter fruire direttamente in mobilita dei contenuti e servizi di tali portali.
Infine è previsto il lancio di due applicativi dedicati al mondo del "cibo di strada" e del cibo tipico locale con l’obiettivo di fornire agli utenti rispettivamente una guida ai migliori street chef italiani e al miglior "cibo di strada", e una guida ai prodotti tipici certificati DOP, DOC, IGP, e relativi produttori, distributori e ristoranti. L’applicativo fornirà inoltre agli utenti una ricca selezione di ricette della tradizione locale.

Tutte le ultime su: italiaonline , ipo italiaonline
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »