NAVIGA IL SITO

IPO IBL Banca: una fotografia dell’azienda

IBL Banca opera nel mercato del credito al consumo e in particolare in quello della cessione del quinto dello stipendio e della pensione. Tra le attività anche la raccolta del risparmio

di Mauro Introzzi 4 nov 2015 ore 11:47

IBL BANCA, UN BREVE CENNO STORICO
La nascita della società è da datarsi 12 aprile 1927, quando fu costituito l’Istituto Nazionale di Credito agli Impiegati. L’azienda rappresentava una delle prime realtà in Italia nel settore del credito ai lavoratori dipendenti.
Successivamente, nel 1938, il cambio della denominazione in Istituto Assistenziale per il Pubblico Impiego, mentre nel 1943 il nome è nuovamente mutato in Istituto Finanziario del Lavoro.
Nel 1984 la società ha ottenuto l’autorizzazione della Banca d’Italia a svolgere attività di cambiavalute, ampliando la propria attività in questo settore.

LEGGI ANCHE: IPO IBL Banca, le caratteristiche dell'operazione

Nel 2003, a seguito del rilascio dell’autorizzazione allo svolgimento dell’attività bancaria
la società ha assunto l’attuale denominazione IBL - ISTITUTO BANCARIO DEL LAVORO, abbreviata in IBL Banca. L’attività bancaria, iniziata a partire dal 2004, è da sempre stata dedicata ai lavoratori dipendenti e pensionati, con la specializzazione nei prestiti con cessione del quinto e delegazione di pagamento.

mario-giordanoIBL BANCA, LE PRINCIPALI ATTIVITA'
L’emittente è una banca autorizzata a svolgere l’attività bancaria ai sensi dell’art. 10 del TUB ed è attiva in Italia nell’ambito del mercato del credito al consumo e in particolare nel mercato della cessione del quinto. Il gruppo offre i propri prodotti e servizi esclusivamente in Italia.

In particolare, l’emittente opera quale operatore specialista verticale nel settore dei finanziamenti da rimborsarsi mediante cessione del quinto dello stipendio e della pensione, nonché mediante delegazione di pagamento, attività che rappresenta il proprio core business.

IBL Banca opera, altresì, nel settore della raccolta del risparmio presso il pubblico mediante l’offerta di servizi di conto deposito nonché l’offerta di altri servizi bancari tra cui quelli di conto corrente e servizi accessori tra cui altre tipologie di finanziamenti.

In modo più sintetico, alla data del prospetto, il gruppo offre i seguenti prodotti e servizi:
• concessione di finanziamenti personali con rimborso mediante Cessione del Quinto;
• concessione di finanziamenti personali con rimborso mediante Delegazione di Pagamento;
• raccolta del risparmio prevalentemente mediante Conti Deposito (Libero e Vincolato);
• servizi bancari di conto corrente e servizi accessori;
• distribuzione in via residuale di prodotti finanziari e assicurativi di operatori terzi;
• avvio dell’attività, ancora a livello progettuale, di servizi di investimento.

IBL BANCA: LA RETE DISTRIBUTIVA
Accanto a una rete indiretta di intermediari finanziari, mediatori creditizi, intermediari bancari e agenti monomandatari, IBL Banca opera con una rete distributiva proprietaria, che alla data del prospetto era formata da 1 negozi finanziari, i 28 della seguente immagine (al 30 giugno 2015) e i 3 aperti nel terzo trimestre dell’anno a Palermo, Barletta e Portici.

negozi-iblbanca

Il prospetto informativo evidenzia come il gruppo abbia avviato un processo di sviluppo che include una trasformazione dei negozi finanziari di IBL Family in filiali bancarie.

Tutte le ultime su: ibl banca , ipo ibl banca
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Cosa è il Durc e a chi serve

Il Durc (Documento Unico di Regolarità Contributiva), serve ad attestare la regolarità dei versamenti dovuti a Inps e Inail

da

ABCRisparmio

Come funziona la rottamazione delle cartelle e quali debiti riguarda

Come funziona la rottamazione delle cartelle e quali debiti riguarda

La rottamazione delle cartelle consente di estinguere i debiti iscritti a ruolo dall’Agenzia delle Entrate e Riscossione senza pagare sanzioni o interessi di mora Continua »