NAVIGA IL SITO

IPO IBL Banca: come verranno utilizzati i proventi

Nell'ambito dell'operazione di IPO nelle casse di IBL Banca potrebbero arrivare fino a poco meno di 80 milioni. Denaro destinato ad incrementare la propria dotazione patrimoniale

di Mauro Introzzi 9 nov 2015 ore 11:04

La quotazione in Borsa, quando assume la struttura dell’OPS (offerta pubblica di sottoscrizione) o dell’OPVS (offerta pubblica di vendita e sottoscrizione), fornisce alla società quotanda anche risorse finanziarie, solitamente utilizzate per nuovi investimenti finalizzati ad espandere i propri business. L’operazione di sbarco al segmento STAR di Borsa Italiana da parte di IBL Banca, una OPVS, non fa eccezione. Ecco come l’istituto vorrà impiegare i proventi della quotazione.

LEGGI ANCHE: IPO IBL Banca, le caratteristiche dell'offerta

IPO IBL BANCA: AZIONI VENDUTE E AZIONI RINVENIENTI DA AUMENTO DI CAPITALE
L’IPO di IBL Banca assume la forma di OPVS: ciò significa che sul mercato arriveranno titoli venduti dagli attuali azionisti e titoli rinvenienti da un aumento di capitale.
Alla data del prospetto il capitale di IBL Banca, pari a 42,5 milioni di azioni, era diviso equamente tra gli azionisti Delta 6 Partecipazioni e Sant’Anna, con 21,25 milioni di titoli ognuno. Entrambi i soci venderanno poco più di 5 milioni di azioni e metteranno a disposizione dell’opzione di greenshoe poco meno di 900mila azioni.
Nell’ambito dell’offerta ci sarà però anche un aumento di capitale dedicato all’operazione, con l’emissione di 7,25 milioni di azioni.
Alla fine dell’operazione, se sarà perfezionata come nelle attese e sarà esercitata l’opzione di greenshoe, i due soci originari (Delta 6 Partecipazioni e Sant’Anna) avranno ognuno circa 15,3 milioni di titoli (il 30,75% del capitale) mentre sul mercato ci saranno poco meno di 19,2 milioni di azioni (il 38,5% del totale). Il totale delle azioni che formano il capitale di IBL Banca sarà di 49,75 milioni di titoli.

LEGGI ANCHE: IPO IBL Banca, l'analisi dei dati di bilancio

ibl-banca_1IPO IBL BANCA: IL DENARO IN ARRIVO DALL’AUMENTO DI CAPITALE
Sulla base di un prezzo compreso tra i 9,25 e gli 11,25 euro per azione il controvalore dell’aumento di capitale sarà compreso tra i 67,06 e gli 81,26 milioni di euro.
La società avvisa inoltre che i proventi netti, al netto delle commissioni riconosciute al consorzio per l’offerta pubblica e al consorzio per il collocamento istituzionale, saranno compresi tra i 64,88 e i 78,91 milioni di euro
Nel prospetto informativo IBL Banca scrive infine che stima di sostenere spese relative al processo di quotazione (comprese le spese di pubblicità) per circa 3,7 milioni di euro.

LEGGI ANCHE: IPO IBL Banca, la valutazione

IPO IBL BANCA: RAGIONI DELL’OFFERTA E IMPIEGO DEI PROVENTI
Il gruppo ha evidenziato come l’operazione è finalizzata all’acquisizione dello status di società quotata, che permetterà al gruppo di poter raggiungere una maggiore visibilità sul mercato di riferimento, accrescere il proprio standing di mercato anche grazie all’ingresso nel capitale sociale di investitori professionali (italiani ed esteri), rafforzare la propria struttura patrimoniale e finanziaria e supportare gli obiettivi di crescita del gruppo.
I proventi netti incamerati consentiranno a IBL Banca di incrementare la propria dotazione patrimoniale di vigilanza funzionale a sostenere la prospettata crescita dello stock e di conseguenza il perseguimento dei propri obiettivi strategici.

Tutte le ultime su: ipo ibl banca , ibl banca
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »