NAVIGA IL SITO

IPO Fedrigoni, nuova carta a Piazza Affari

La quotazione avverrà tramite un’offerta pubblica di vendita e sottoscrizione, per un ammontare di 32,73 milioni di azioni. Forchetta indicativa fissata tra i 5,5 e i 7 euro

di Edoardo Fagnani 14 ott 2014 ore 15:17

Fedrigoni sfida i marosi dei mercati azionari e prosegue dritta verso la quotazione a Piazza Affari. La società, operatore internazionale nel settore della produzione e vendita di diversi tipi di carte e in particolare di carte ad alto valore aggiunto, non si fa spaventare dalle scelte di Italiaonline e di Intercos, che al termine dell’offerta agli investitori hanno deciso di rinunciare alla quotazione, in conseguenza alla deludente domanda ottenuta.
L’offerta pubblica di Fedrigoni è partita lunedì 13 ottobre e terminerà giovedì 23 ottobre alle 13.30. Se non ci saranno intoppi, la società dovrebbe debuttare a Piazza Affari il 29 ottobre.

LEGGI ANCHE: IPO Fedrigoni, i dettagli della quotazione in Borsa

IPO FEDRIGONI: SARA’ UN’OPVS
La quotazione di Fedrigoni avverrà tramite un’offerta pubblica di vendita e sottoscrizione, per un ammontare totale di 32,73 milioni di azioni. Di conseguenza, le azioni messe sul mercato saranno in parte di nuova emissione e in parte vendute dagli attuali azionisti.
fedrigoni3_1Più in particolare, poco meno di 13,5 milioni di titoli arriveranno da un aumento di capitale deliberato per la quotazione. Le restati 19,23 milioni di azioni saranno messe a disposizione dall’attuale azionista di riferimento San Colombano, già Cartiere Fedrigoni & C., società riconducibile ai fratelli Alessandro, Giovanna (detta Franca) e Marta Fedrigoni.
L’offerta potrebbe salire fino a 37,64 milioni di azioni in caso di esercizio integrale della greenshoe a disposizione dei collocatori (4,91 milioni di azioni). Questi titoli saranno ceduti da San Colombano.
In caso di sottoscrizione integrale delle azioni offerte, il flottante dell’azienda sarà pari al 35,01%, quota che potrebbe salire al 40,26% qualora fosse esercitata integralmente la greenshoe.

IPO FEDRIGONI: L’AZIONARIATO
Alla data del prospetto informativo praticamente l’intero capitale di Fedrigoni fa capo a San Colombano (80 milioni di azioni su 80.000.440). Le restanti 440 azioni sono detenute da altri azionisti i quali, in qualità di azionisti di Cartiere Miliani Fabriano, sono subentrati nel capitale dell’emittente a seguito della fusione per incorporazione in quest’ultima di Cartiere Miliani Fabriano.
Supponendo l’integrale sottoscrizione delle azioni offerte la quota dell’azionista di riferimento scenderà al 64,99%. In caso di esercizio integrale della greenshoe la partecipazione di San Colombano si ridurrà al 59,74%.

Grafico – L’azionariato di Fedrigoni post-IPO (*supponendo la sottoscrizione della greenshoe)
azionisti-fedrigoni

IPO FEDRIGONI: IL PREZZO DELLE NUOVE AZIONI

La forchetta indicativa di prezzo è stata fissata tra i 5,5 e i 7 euro per azione, che equivale a una differenza del 27,3% tra gli estremi.
Sulla base di questa indicazione e prendendo come riferimento l’attuale capitale sociale, Fedrigoni è stata valorizzata tra i 440 milioni e i 560 milioni di euro.
Supponendo l’integrale sottoscrizioni delle nuove azioni (con un capitale complessivo di 93,5 milioni di azioni) la valorizzazione dell’azienda si collocherebbe tra i 514,3 milioni e i 654,5 milioni di euro.

IPO FEDRIGONI: QUANTO COSTA PARTECIPARE ALL’OFFERTA?
Nel prospetto informativo la compagnia ha precisato che il 90% delle azioni offerte sarà destinato agli investitori istituzionali, mentre solo il restante 10% è riservato al retail.
Il lotto minimo è di 600 azioni (6mila per il lotto minimo maggiorato, cui è stato riservato fino al 50% dell’offerta pubblica). Per partecipare all’offerta, quindi, bisognerà spendere una cifra minima compresa tra i 3.300 e i 4.200 euro.

IPO FEDRIGONI: LOCK-UP E IMPEGNI DI SOTTOSCRIZIONE
Nel documento che accompagna l’operazione Fedrigoni ha precisato che San Colombano si è impegnata a non cedere le restanti azioni in possesso per un periodo di 365 giorni, decorrenti dalla data di inizio delle negoziazioni dei titoli.

Tutte le ultime su: fedrigoni , ipo fedrigoni
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »