NAVIGA IL SITO

Ipo Enel Green Power, opportunità dai nuovi mercati e dal solare

Il gruppo monitora costantemente i mercati in cui non è presente e che possono offrire possibilità di sviluppo. Delicata è l'attività di costruzione di nuovi impianti

di Redazione Soldionline 27 ott 2010 ore 15:59
Enel Green Power (lo speciale di Soldionline.it sull'ipo di Enel Green Power) può sfruttare la propria propensione internazionale per accrescere la propria presenza in quelli in cui la quota di mercato è ancora marginale oppure in cui non è ancore presente. Nel prospetto informativo i vertici della società hanno precisato che il gruppo monitora costantemente nuovi mercati nei quali non è presente e che possano offrire possibilità di sviluppo coerenti con la propria strategia di sviluppo. Sempre nel prospetto informativo,Enel Green Power ha segnalato che al 30 giugno la maggior parte della pipeline del gruppo è localizzata nel Nord America, nella penisola iberica e in America Latina. A questo proposito nei giorni scorsi la società e il suo partner di sviluppo TradeWind Energy hanno annunciato la stipula di un accordo tra il Caney River Wind Project e la Tennessee Valley Authority per l'acquisto della produzione annuale di energia generata dal parco eolico di 200 MW che sarà costruito e gestito dalla società italiana a Elk County, nel Kansas. Enel Green Power ha un accordo per acquisire il progetto da TradeWind.

Inoltre, Enel Green Power può contare su un posizionamento strategico nell’ambito della tecnologia solare. I vertici della società hanno segnalato che il fotovoltaico è caratterizzato dal più alto tasso di crescita nell’ambito delle tecnologie rinnovabili. A questo proposito Enel Green Power punta a una strategia di integrazione lungo tutta la catena valore del segmento di mercato, sfruttando l’attuale posizionamento del gruppo. In particolare, la società può contare sull’attività di produzione di pannelli, attraverso la joint-venture con Sharp e Stm, sulla produzione di energia elettrica mediante impianti solari di larga scala, sia in maniera diretta che tramite joint venture nei paesi emergenti, e sulla vendita e installazione di sistemi fotovoltaici presso il consumatore finale, attraverso la rete in franchising di Enel.si.

Tra e criticità, nel prospetto informativo Enel Green Power mette in evidenza le caratteristiche relative alla costruzione di nuovi impianti. Il management, infatti, ricorda che lo sviluppo, la realizzazione e l’esercizio di impianti di produzione di energia elettrica sono soggetti a procedure amministrative particolarmente complesse, che richiedono l’ottenimento di numerosi permessi da parte delle competenti autorità sia nazionali sia locali. Senza dimenticare queste procedure variano da paese a paese e le relative richieste possono essere rigettate dalle autorità competenti per numerose ragioni ovvero essere approvate con ritardi, anche significativi, rispetto alle tempistiche previste. Una criticità che va di pari passo con gli elevati investimenti necessari per la costruzione degli impianti di produzione di energia elettrica, costi che vengono recuperati in base ai ricavi generati, in un arco di lungo periodo che varia a seconda degli impianti realizzati.

Tutte le ultime su: ipo enel green power , enel green power
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.