NAVIGA IL SITO

IPO ENAV, previsioni, dividendi e strategia

Per l’esercizio che si chiuderà il 31 dicembre 2016 il consiglio di amministrazione intende proporre la distribuzione di un dividendo pari a 95 milioni di euro

di Edoardo Fagnani 18 lug 2016 ore 10:36

IPO ENAV: PREVISIONI
Come per tutte le aziende che si quotano, il management di ENAV non ha potuto fornire stime puntuali per l’esercizio in corso.
Nel prospetto informativo la società ha segnalato che gli investimenti effettuati nel triennio 2013/2015 sono stati pari a complessivi 385,81 milioni di euro e riguardano principalmente l’insieme degli interventi relativi alle infrastrutture tecnologiche operative, in quanto esse condizionano direttamente le attività aziendali di core business in termine di efficienza, economicità e sicurezza dei servizi di gestione del traffico aereo. Nel primo trimestre dell’anno gli investimenti sono stati pari a 18,56 milioni di euro.
ENAV ha segnalato che il piano degli investimenti per il periodo 2016/2020 è in linea con le politiche di ammodernamento e mantenimento e con strategie di risparmio significative che sono state già impostate. In particolare, l’attuale piano degli investimenti prevede un impegno complessivo definitivo del quinquennio 2016/2020 pari a 559 milioni di euro.

IPO ENAV: DIVIDENDI
torre-enav-2Nel prospetto informativo ENAV ha ricordato che negli ultimi esercizi ha sempre distribuito il dividendo.
Nel dettaglio, nel 2013 l’azienda ha assegnato una cedola di 15 milioni di euro, pari a un dividendo per azione. L’esercizio successivo la cedola è aumentata a 0,028 euro per azione, per un esborso complessivo di 31,5 milioni di euro. Il 28 luglio 2015 ENAV ha distribuito un dividendo di 0,038 euro per azione, per un ammontare complessivo di 36 milioni di euro. Con riferimento all’esercizio finanziario 2015, l’assemblea ha deliberato, in data 29 aprile 2016, la distribuzione di un dividendo pari 47,33 milioni di euro, pari a una cedola di 0,05 euro per azione.
Nel prospetto informativo ENAV ha ricordato che il consiglio di amministrazione ha approvato una politica dei dividendi. Nel dettaglio, per l’esercizio che si chiuderà il 31 dicembre 2016 il consiglio di amministrazione intende proporre la distribuzione di un dividendo pari a 95 milioni di euro. Per gli esercizi successivi, ENAV prevede una politica di distribuzione dei dividendi basata su una percentuale non inferiore all’80% del flusso di cassa normalizzato, definito come l’utile netto consolidato con l’aggiunta degli ammortamenti (al lordo dei contributi in conto impianti) e al netto degli investimenti normalizzati (escludendo quindi gli investimenti finanziari) espressi al lordo dei contributi in conto impianti.

IPO ENAV: VALUTAZIONE
Sulla base del prezzo massimo indicato dai vertici della società (3,5 euro per azione), la capitalizzazione iniziale di ENAV sarebbe pari a 1,9 miliardi di euro. Di conseguenza, nel caso il titolo confermasse o migliorasse questa valutazione dopo il collocamento a Piazza Affari, la compagnia potrebbe entrare a far parte in uno di maggiori panieri di Borsa Italiana in occasione di una delle prossime revisioni.  
Prendendo in esame i risultati realizzati nel 2015 e la forchetta di prezzo indicata dalla società, il rapporto tra prezzo e utile netto dello scorso anno oscillerebbe tra 23,8 e 28,7. Il rapporto tra Enterprise value (dato dalla somma tra capitalizzazione e indebitamento al 31 marzo) e margine operativo lordo del 2015 si collocherebbe tra 7,1 e 8,5. L’Ev/Ebit, invece, oscillerebbe tra 18,5 e 22. Nel prospetto informativo i vertici di ENAV hanno confrontato questi numeri con i multipli calcolati per aziende attive in settori di attività comparabili (aeroporti, reti regolamentate, torri e autostrade), in quanto non esiste in campo internazionale alcuna singola società quotata perfettamente confrontabile. In particolare, il rapporto EV/Ebitda va da un minimo di 8 per Redes Energeticas Nacionais a un massimo di 17 per l’italiana Inwit.
A fine marzo il rapporto tra indebitamento netto e patrimonio netto ammontava a 0,14, un rapporto decisamente inferiore all’unità, considerato un primo livello di attenzione per l’equilibrio finanziario di un’azienda.

Tutte le ultime su: enav , ipo enav
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »