NAVIGA IL SITO

IPO ENAV, verso Piazza Affari con la bonus share

Il collocamento delle azioni ENAV avverrà tramite un’offerta pubblica di vendita. I titoli saranno ceduti dal Tesoro. Il lotto minimo è di 1.000 azioni (500 per i dipendenti)

di Edoardo Fagnani 12 lug 2016 ore 10:04

Il Ministero dell’economia e delle finanze sfida la volatilità dei mercati azioni e punta a collocare a Piazza Affari una buona fetta della partecipazione detenuta in ENAV.
L’offerta pubblica è partita lunedì 11 luglio e terminerà giovedì 21 luglio alle 13.30 (il termine di sottoscrizione per i dipendenti è fissato per il 20 luglio alle 16.00). La società dovrebbe debuttare a Piazza Affari il 26 luglio.

LEGGI ANCHE: IPO ENAV, le caratteristiche dell'offerta

IPO ENAV: SARA’ UN’OPV
enav2Il collocamento delle azioni ENAV avverrà tramite un’offerta pubblica di vendita, per un ammontare totale di 230 milioni di azioni, che saranno messe sul mercato dal Ministero dell’Economia e delle finanze.
L’offerta potrebbe salire fino a 252,6 milioni di azioni in caso di esercizio integrale della greenshoe a disposizione dei collocatori (22,6 milioni di azioni); anche questi titoli saranno ceduti dal Tesoro.
In caso di sottoscrizione integrale delle azioni offerte, il flottante dell’azienda sarà pari al 42,5%, quota che potrebbe salire al 46,6% qualora fosse esercitata integralmente la greenshoe.

IPO ENAV: L’AZIONARIATO
Alla data del prospetto informativo il capitale di ENAV era formato da 541.744.385 azioni, tutte detenute dal Ministero dell’economia e delle finanze.
Supponendo l’integrale sottoscrizione delle azioni offerte la quota dell’azionista di riferimento scenderà al 57,5%. In caso di esercizio integrale della greenshoe la quota del Tesoro si ridurrà al 53,4%.

Grafico – L’azionariato di ENAV post-IPO (supponendo la sottoscrizione della greenshoe)
azionisti-enav-post-ipo

IPO ENAV: IL PREZZO DELLE NUOVE AZIONI
La forchetta indicativa di prezzo è stata fissata tra un minimo di 2,9 euro e un massimo di 3,5 per azione, che equivale a una differenza del 20,7% tra gli estremi.
Sulla base di questa indicazione ENAV è stata valorizzata tra gli 1,57 miliardi e gli 1,9 miliardi di euro.

IPO ENAV: QUANTO COSTA PARTECIPARE ALL’OFFERTA?
Nel prospetto informativo la compagnia ha precisato un ammontare massimo del 90% delle azioni offerte sarà destinato agli investitori istituzionali, mentre solo il restante 10% è riservato al retail. Nel prospetto informativo ENAV ha precisato di aver riservato una tranche ai dipendenti per un quantitativo massimo di 4.281.000 azioni.
Il lotto minimo è di 1.000 azioni (10mila per il lotto minimo maggiorato, cui è stato riservato fino al 30% dell’offerta pubblica; 5mila per il lotto minimo intermedio, cui è stato riservato fino al 30% dell’offerta pubblica). Per partecipare all’offerta, quindi, bisognerà spendere una cifra minima compresa tra i 2.900 e i 3.500 euro. Per i dipendenti il lotto minimo è stato fissato a 500 azioni.

IPO ENAV: C’E’ LA BONUS SHARE!
L’offerta di ENAV prevede l’assegnazione di una bonus share. Nel prospetto informativo l’azienda ha precisato che agli assegnatari delle azioni nell’ambito dell’offerta pubblica che manterranno senza soluzione di continuità la proprietà delle azioni per dodici mesi dalla data di pagamento (26 luglio 2016), spetterà l’attribuzione gratuita di un’azione ogni 20 azioni sottoscritte. Per i dipendenti ENAV residenti in Italia la bonus share sarà di un’azione ogni 10 azioni sottoscritte, sino a concorrenza dei primi due lotti per i dipendenti assegnati; per i successivi lotti spetterà l’attribuzione gratuita di un’azione ogni 20 azioni sottoscritte. Le azioni gratuite saranno messe a disposizione dal Tesoro.
Nel prospetto informativo ENAV ha ricordato che l’attribuzione delle azioni gratuite dovrà essere richiesta dall’avente diritto a pena di decadenza entro e non oltre il 30 settembre 2017 al collocatore ovvero presso altra istituzione aderente a Monte Titoli e avrà luogo entro 30 giorni di calendario dalla data di scadenza del termine di decadenza.

IPO ENAV: LOCK-UP E GOLDEN POWERS
Nel documento che accompagna il collocamento delle azioni, ENAV ha precisato che il Ministero dell’economia e delle finanze si è impegnato a non cedere le restanti azioni in possesso per un periodo di 180 giorni, decorrenti dalla data di inizio delle negoziazioni dei titoli.
Sempre nel prospetto informativo la società ha ricordato che ENAV è soggetta ai poteri speciali dello Stato (golden powers) previsti dal Decreto Legge 21, che disciplina i poteri speciali dello Stato inerenti gli attivi strategici nel settore della difesa e della sicurezza nazionale e dell’energia, dei trasporti e delle comunicazioni. In particolare l’assunzione di determinate delibere societarie da parte di ENAV ovvero l’acquisto di determinate partecipazioni azionarie rilevanti nel capitale potrebbero essere limitati da questi poteri speciali.

Tutte le ultime su: enav , ipo enav Quotazioni: ENAV
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

LinkedIn: sei regole d’oro per farsi notare (e trovare lavoro)

L’autunno è un ottimo periodo per la ricerca di un nuovo lavoro, anche attraverso LinkedIn, il più grande network professionale online del mondo. Ecco alcune regole da seguire per farsi notare

da

ABCRisparmio

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

La lotteria degli scontrini è una delle manovre che secondo l’attuale esecutivo dovrebbe favorire il riemergere di una certa parte di sommerso. Vediamo cos’è e come funziona Continua »