NAVIGA IL SITO

Ipo a Milano, partita anche l'offerta di Terna

di La redazione di Soldionline 14 giu 2004 ore 19:00 Le news sul tuo Smartphone
Di seguito ricordiamo brevemente le potenziali matricole il cui sbarco è atteso per i prossimi mesi a Piazza Affari (società, settore, stato del procedimento):

DMT, servizi per la distribuzione del segnale televisivo terrestre analogico e digitale; la società debutterà nel segmento Star al termine di un’Offerta che ha preso il via l’11 giugno, per terminare il 17. Il flottante sarà pari al 46,3% del capitale sociale. L’operazione prevede l’emissione di massimi 5,2 milioni di titoli, di cui 4 milioni provenienti da un aumento di capitale. Ubm è responsabile del collocamento per l’offerta pubblica, joint lead manager per l’offerta pubblica insieme ad Efibanca e sponsor insieme a Centrosim, mentre Cazenove è Joint Lead Manager per l’offerta istituzionale; il prezzo massimo è stato fissato pari a 26,3 euro per azione, mentre quello definitivo sarà reso noto il 18 giugno;
TERNA, distribuzione energia (gruppo Enel); advisor sono Mediobanca e Goldman Sachs; ha preso il via oggi, il 14 giugno, per terminare il 18 il collocamento del 43,5% della società, più un’ulteriore green shoe pari al 6,5% che in caso di esercizio integrale porterà al 50% del capitale di Terna il flottante sul mercato. Previste una bonus share ogni 10 titoli posseduti per i dipendenti del gruppo Enel, 1 ogni 20 azioni per il pubblico indistinto; il lotto minimo di azioni è pari a 2.000 titoli, mentre il prezzo massimo è di 1,85 euro per azione. Il 20 giugno verrà comunicato il prezzo definitivo, mentre il debutto a Milano dovrebbe seguire il giorno successivo;
AZIMUT, risparmio gestito, ha nominato Merrill Lynch International e Ubm quali advisor e joint global coordinator; Ubm sarà anche lo sponsor; i titoli dovrebbero essere offerti ad un prezzo tra i 5,8 e i 6,5 euro, mentre il flottante dovrebbe oscillare tra un minimo del 65% e un massimo del 75%-76% attraverso l’esercizio della greenshoe;
ELICA, cappe per cucina, l’assemblea ha approvato il progetto di quotazione; nel capitale della società è già presente Interbanca con una quota del 14,5%;
GUABER, prodotti per la casa, ha nominato il global coordinator (Bnl);
IGD, immobiliare, ha scelto l’advisor (Unipol merchant) e i global coordinator (Jp Morgan e Ubm);
PROCOMAC SPA, impiantistica, ha deliberato la richiesta di ammissione delle azioni ordinarie della società alla quotazione sul Mibtel, eventualmente al segmento Star. Interbanca sarà global coordinator dell’Offerta mentre AbaxBank farà le veci di co-global coordinator, sponsor dell’emittente e specialista;
AC SIENA, lo scorso 3 febbraio scorso il presidente, Paolo De Luca, ha annunciato il prossimo sbarco della società in Borsa, assistita da Mps e da altri advisor;
MOBY SPA, trasporto marittimo, ha scelto l’advisor (Efibanca), mentre per il global coordinator vi sono contatti con Ubm; incerta la data, inizialmente prevista per giugno, ma poi non più riportata nelle comunicazioni ufficiali del gruppo;
GRUPPO RDB, materiali per l’edilizia, l’assemblea dei soci ha approvato il progetto, ma la quotazione è rinviata al 2005.
SAVE-AEROPORTO DI VENEZIA: Save, società di gestione dello scalo, ha deciso di riprendere il cammino verso la quotazione, attesa ormai da 4 anni, con l’obiettivo di sbarcare sul listino milanese tra la fine di ottobre e l’inizio di novembre prossimi; scegli gli advisor (Bnp Paribas e Mediobanca co-global coordinator e sponsor, advisor legale lo studio Bonelli Erede Pappalardo), la quotazione dovrebbe avvenire tramite un aumento di capitale del 35%, con esclusione del diritto di opzione, per un controvalore di oltre 100 milioni; il flottante sarà dunque del 25%. (l.s.)
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.