NAVIGA IL SITO

IntesaSanpaolo, previste 3.500 assunzioni post fusione con UBI Banca

di Redazione Lapenna del Web 15 gen 2021 ore 08:22 Le news sul tuo Smartphone

intesa_sanpaolo_1IntesaSanpaolo procederà a ulteriori 1.000 assunzioni in aggiunta alle 2.500 già previste dall'accordo sindacale del 29 settembre 2020, finalizzato a un ricambio generazionale senza impatti sociali e alla valorizzazione delle persone del gruppo dopo l'acquisizione di UBI Banca. Con la fusione, infatti, si è data la possibilità ad almeno 5.000 persone di richiedere l'uscita volontaria per il pensionamento o Fondo di Solidarietà. L'istituto ha comunicato comunque che accoglierà tutte le oltre 7.200 adesioni volontarie validamente pervenute.

Le 3.500 assunzioni saranno perfezionate entro il primo semestre 2024 e hanno come obiettivo l'integrazione di UBI nel Gruppo IntesaSanpaolo. Nelle prossime settimane sarà avviata la procedura sindacale in relazione alla fusione.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: intesasanpaolo , ubi banca

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »