NAVIGA IL SITO

IntesaSanpaolo guarda ai risparmi cinesi
 (MF)

di Mauro Introzzi 12 dic 2019 ore 07:32 Le news sul tuo Smartphone

intesa-sanpaoloNelle scorse ore IntesaSanpaolo ha ottenuto dalla Cina la Fund Distribution License. MF spiega che si tratta dell'autorizzazione a svolgere attività di Wealth Management e che l'istituto di Carlo Messina è la prima banca straniera in assoluto ad ottenerla. IntesaSanpaolo svolgerà questa attività "attraverso una propria società, Yi Tsai (Talento Italiano), distribuendo prodotti mirati per il mercato a clienti High Net, quelli con un'ottima disponibilità economica".

Yi Tsai, che fa parte della Divisione International Subsidiary Banks del gruppo, punta alla grande quantità di risparmio che rimane sui conti dei cittaddini cinesi. MF ricorda una recente ricerca di Bain, secondo cui in Cina ci sarebbbero 12.800 miliardi di euro parcheggiati in conti correnti e fondi di liquidità (grazie anche al fatto che il costo del denaro è ancora ampiamente positivo). E gli Hight Net Worth Individuals, ossia i risparmiatori con grandi patrimoni che detengono oltre 10 milioni di yuan a testa, sono circa 2,2 milioni.

MF scrive che, in Cina, IntesaSanpaolo "si è dato come obiettivo quello di raccogliere 50 miliardi in tre/quattro anni grazie alla partnership con Bank Qingdao, con sede nell'omonima città".

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: intesasanpaolo

Guide Lavoro

Cosa è il Durc e a chi serve

Il Durc (Documento Unico di Regolarità Contributiva), serve ad attestare la regolarità dei versamenti dovuti a Inps e Inail

da

ABCRisparmio

Come funziona la rottamazione delle cartelle e quali debiti riguarda

Come funziona la rottamazione delle cartelle e quali debiti riguarda

La rottamazione delle cartelle consente di estinguere i debiti iscritti a ruolo dall’Agenzia delle Entrate e Riscossione senza pagare sanzioni o interessi di mora Continua »