NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Azioni Italia » Innova Italy1, concluso il collocamento

Innova Italy1, concluso il collocamento

di Edoardo Fagnani 17 ott 2016 ore 12:21 Le news sul tuo Smartphone

aim-italia_1Innova Italy1, Special Purpose Acquistion Company, ha concluso il collocamento privato di azioni ordinarie con abbinati warrant per un controvalore di 100 milioni di euro, destinati all’integrazione con una società industriale dotata di patrimonio tecnologico e significative prospettive di sviluppo in settori innovativi.
L’operazione è finalizzata alla quotazione sul mercato AIM Italia.

L’operazione di collocamento privato è avvenuta tramite l’assegnazione di 10.000.000 di azioni ordinarie e di 2.000.000 di warrant abbinati. Il prezzo di sottoscrizione è stato fissato a 10 euro per azione, con l’assegnazione di 2 warrant gratuiti ogni 10 azioni sottoscritte, mentre ulteriori 3 warrant ogni 10 azioni saranno assegnati alla finalizzazione dell’operazione di integrazione.

L’azionariato di Innova Italy è composto principalmente da primari investitori istituzionali italiani, ed in particolare: 32% Private Banking, 26% Casse di Previdenza e Fondazioni Bancarie, 22% Banche, 16% Asset Manager e 4% Assicurazioni.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutti gli articoli su: innova italy1 , ipo innova italy1 , aim italia Quotazioni: INNOVA ITALY 1
da

SoldieLavoro

Smart working: cos'è e come funziona il lavoro agile

Smart working: cos'è e come funziona il lavoro agile

Per legge italiana è il lavoro agile. Per quasi tutti è lavorare da casa. Vediamo cos'è lo smart working, il modo di lavorare che può cambiare la vita Continua »

da

ABCRisparmio

Come detrarre asilo, scuole e università dal modello 730

Come detrarre asilo, scuole e università dal modello 730

Nella dichiarazione dei redditi è possibile detrarre le spese per istruzione. Tra queste ci sono quelle per l'asilo, le scuole e l'università. Continua »