NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Azioni Italia » INFERENTIA SI UNISCE A DNM: NASCE IL PRIMO GRUPPO INDUSTRIALE ITALIANO NEL SETTORE DEGLI INTERNET PROFESSIONAL SERVICES

INFERENTIA SI UNISCE A DNM: NASCE IL PRIMO GRUPPO INDUSTRIALE ITALIANO NEL SETTORE DEGLI INTERNET PROFESSIONAL SERVICES

di La redazione di Soldionline 14 feb 2001 ore 10:54 Le news sul tuo Smartphone
L'operazione porta alla costituzione del gruppo Inferentia DNM SpA che può vantare un fatturato pro forma 2000 di oltre 48 milioni di euro, con più di 500 professionisti e sedi operative in Italia, Francia e Grecia. Il Gruppo rafforza la leadership sul mercato italiano e si attesta tra i primi 10 player a livello europeo. Nel CdA anche gli azionisti di riferimento: Marco Benatti (Onetone SpA) e Bruno Sonzogni (Bipop-Carire) affiancano il Presidente Adrio de Carolis e l'Amministratore Delegato Enrico Gasperini.
Inferentia SpA e DNM SpA hanno firmato un accordo per l'integrazione delle due società in un unico gruppo che assumerà la denominazione Inferentia DNM SpA.
Grazie a questa operazione si integrano Inferentia SpA, società di servizi per l'e-business ed il marketing digitale controllata da Onetone SpA e dai soci fondatori Enrico Gasperini, Alberto Fioravanti e Andrea Elestici quotata al Nuovo Mercato, e DNM SpA.
DNM, fondata nel 1988 da Adrio de Carolis e Dario Melpignano, è la principale Internet Solutions Company italiana. E' controllata al 75% da Bipop-Carire, e per il residuo 25% da Adrio de Carolis e da Dario Melpignano. Nel 2000 ha sviluppato un giro d'affari di circa ? 26.5 milioni, con un margine operativo lordo di circa ? 4,6 milioni (dati preconsuntivi consolidati pro-forma).
L'integrazione si concretizza con il conferimento del 97,7% del capitale DNM a Inferentia in cambio di 2.808.903 nuove azioni da emettere a servizio di un apposito aumento di capitale con esclusione del diritto di opzione (rapporto di scambio: 50 azioni Inferentia ogni 177 azioni DNM), che implica un peso degli azionisti di Inferentia e di DNM rispettivamente pari al 59% e al 41%. Sulla base di tale rapporto di scambio e con riferimento alla media dei prezzi degli ultimi 30 giorni del titolo Inferentia, la valutazione implicita del 100% di DNM risulta pari a circa ? 140 milioni.
L'accordo prevede inoltre che prima dell'esecuzione dell'aumento di capitale Inferentia, Onetone acquisisca da Bipop il 12,66% del capitale sociale di DNM, per poi conferirlo allo stesso aumento. Conseguentemente, a conclusione dell'operazione, la compagine azionaria di Inferentia DNM risulterà composta da Onetone SpA (27,5%), Bipop-Carire (25,2%), dai fondatori di Inferentia e di DNM - Gasperini (11,1%), Fioravanti (10,2%), de Carolis (7,1%), Melpignano (1,9%). Al closing dell'operazione, il flottante sarà pari a circa il 17%, inclusa la partecipazione di WPP, pari al 2,4%.
Onetone SpA, Bipop-Carire, Gasperini, Fioravanti, de Carolis, Melpignano si sono impegnati a sottoscrivere un accordo di lock up della durata di 6 mesi sul 100% delle azioni possedute e per un ulteriore periodo di 18 mesi sull'80% delle stesse, ad eccezione di Bipop-Carire che dopo i primi sei mesi avrà facoltà di ridurre la propria partecipazione fino al 15% di Inferentia DNM.
Adrio de Carolis ed Enrico Gasperini - che assumeranno rispettivamente le cariche di Presidente del CdA e Amministratore Delegato del nuovo gruppo - saranno affiancati da Marco Benatti e Bruno Sonzogni in qualità di vicepresidenti e da un Executive Commitee composto da: Filippo Di Naro, Alberto Fioravanti, Domenico Ioppolo, Carlo Maffei, Alessandro Malacart, Dario Melpignano, Aldo Sansone.
"Per tipologia di servizi, struttura e strategia - spiega Enrico Gasperini che in Inferentia DNM manterrà la carica di Amministratore Delegato - DNM rappresenta la realtà ideale per incrementare la filiera del valore, raggiungere la 'massa critica' e puntare alla competizione con i grandi player europei e americani. La sinergia creata in termini di conoscenze, capacità e metodologie ci renderà rilevanti agli occhi delle grandi multinazionali, agevolando anche lo sviluppo di futuri accordi strategici. Il circolo virtuoso destinato a premiare la fiducia degli investitori - conclude Enrico Gasperini - ha avuto oggi un altro importante contributo".
"Questo progetto è volto alla creazione di un solido, crescente e continuativo valore per i nostri azionisti, clienti e collaboratori, offrendo loro una superiore visione strategica, capacità di raggiungimento dei risultati e crescita sostenibile" - dichiara Adrio de Carolis, Presidente di Inferentia DNM, e continua - "tra i prossimi obiettivi strategici ci sarà sicuramente la crescita del network internazionale".
"L'obiettivo di Bipop-Carire è anche quello di fornire sostegno alle società che esprimono innovazione - spiega Bruno Sonzogni, Amministratore Delegato del Gruppo Bipop - individuandole all'interno dei settori di business in grado di generare un alto valore aggiunto: esattamente ciò che è accaduto per DNM."
"In quindici mesi, da quando abbiamo acquisito la partecipazione in Inferentia, collaborando con gli imprenditori che l'hanno fondata e con il management - sottolinea Marco Benatti, Presidente di Onetone - abbiamo consentito all'azienda di svilupparsi fino a divenire leader sul mercato nazionale. L'integrazione con DNM ne aumenterà ulteriormente le capacità di offerta consentendole di competere sui mercati europei e internazionali".
Nell'operazione Banca Imi agisce quale consulente finanziario di Inferentia e Rothschild quale consulente finanziario di DNM.
L'accordo è soggetto all'approvazione da parte delle autorità competenti, all'espletamento di una due diligence e all'approvazione dell'Assemblea di Inferentia che dovrà deliberare l'aumento di capitale al servizio dell'operazione. Il closing dell'operazione è previsto entro il primo semestre 2001.
Inferentia:
Il Gruppo Inferentia, quotato al Nuovo Mercato, è la prima realtà italiana e indipendente attiva nel settore della consulenza e servizi per l'e-business. Con alcune tra le imprese italiane di maggior rilievo fra i propri clienti (Altavista Italia, Banca di Roma, Banca Pop. Emilia Romagna, Ferrari, Flou, Infostrada, MindShare, Ciaoweb, Corriere della Sera, Ferraro, Ferrero, Flou, illycaffè, Merloni Elettrodomestici, Mondadori, Il Sole 24 Ore, Royal Insurance, Smau), il Gruppo Inferentia opera con la missione di creare valore per le aziende nella New Economy attraverso l'offerta integrata di una ampia gamma di servizi che comprende: la consulenza strategica per l'e-business e la concezione, progettazione e realizzazione completa di canali Internet (e-business strategy design & development); la progettazione e gestione di prodotti editoriali Internet (e-publishing); l'attività di marketing strategico ed operativo relativo alla comunicazione pubblicitaria ed alla creazione di network commerciali su Internet (e-marketing); la progettazione, la gestione applicativa e sistemistica di infrastrutture tecnologiche per l'e-business (e-sourcing).
Fanno parte del Gruppo, oltre alla capogruppo Inferentia (e-business strategy design &amp; development), la società WMC (e-marketing), Orchestra (e-publishing), eFluxa (e-sourcing), Interzen Consulting (e-knowledge technology). ART Servizi Editoriali SrL (e-contents).<BR/>Copyright Prline Italia Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Il certificato di malattia per il lavoro: cos'è e come si richiede

Il certificato di malattia per il lavoro: cos'è e come si richiede

Il certificato di malattia rappresenta il documento che attesta la temporanea impossibilità al lavoro. È redatto dal medico curante, il quale provvederà a inviarlo all’INPS Continua »

da

ABCRisparmio

Pensioni: Quota 100 spiegata in pochi minuti

Pensioni: Quota 100 spiegata in pochi minuti

Quota 100 è un sistema che consente la possibilità di accedere alla pensione nel momento in cui la somma tra età anagrafica e contributi versati è pari ad almeno 100 Continua »