NAVIGA IL SITO

IMA, i conti del 2018. Dividendo 2019 di 2 euro

di Mauro Introzzi 15 mar 2019 ore 18:11 Le news sul tuo Smartphone

ima-logoIMA ha comunicato i risultati del 2018, esercizio chiuso con ricavi per 1,5 miliardi di euro, in aumento del 13,6% rispetto agli 1,32 miliardi ottenuti l’anno precedente; la quota export è stata pari a circa il 90%, con una crescita in tutte le aree del mondo. Il margine operativo lordo è cresciuto del 15,9%, passando da 218,77 milioni a 253,63 milioni di euro; di conseguenza, la marginalità si è salita al 16,9%. IMA ha terminato lo scorso anno con un utile netto (esclusa la quota di terzi) di 104,03 milioni di euro, risultato che si confronta con gli 85,59 milioni contabilizzati nel 2017; l’utile per azione è stato di 2,65 euro.

A fine 2018 l’indebitamento netto era pari a 184,6 milioni di euro, rispetto ai 50,1 milioni di inzio anno, in considerazione dell’esborso complessivo di 97,7 milioni per le acquisizioni TMC, Petroncini e Ciemme. Nell’intero esercizio le attività operative di IMA hanno generato un flusso di cassa di 120,52 milioni di euro. Sempre a fine 2018 il portafoglio ordini era cresciuto a 941,5 milioni di euro.

 

Per l’esercizio in corso i vertici di IMA prevedono ricavi per circa 1,58 miliardi di euro, mentre il margine operativo lordo dovrebbe attestarsi a circa 260 milioni; l’utile netto è stimato in forte crescita.

 

Il management di IMA ha proposto la distribuzione di un dividendo 2019, relativo all’esercizio 2018, di 2 euro per azione, in aumento rispeto gli 1,7 euro assegnati lo scorso anno; la cedola sarà staccata il 20 maggio 2019 e messa in pagamento il 22 maggio.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: ima , bilanci 2018 , dividendi

Guide Lavoro

L'anticipo del TFR: quanto e quando è possibile chiederlo

Il lavoratore può chiedere al datore di lavoro anche un anticipo del TFR (il Trattamento di Fine Rapporto) mentre ancora sta lavorando per lui. La richiesta deve essere presentata per iscritto

da

ABCRisparmio

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

La lotteria degli scontrini è una delle manovre che secondo l’attuale esecutivo dovrebbe favorire il riemergere di una certa parte di sommerso. Vediamo cos’è e come funziona Continua »