NAVIGA IL SITO

Il mercoledì nero dei bancari: Unicredit -7,1%

di Edoardo Fagnani 6 lug 2011 ore 18:11 Le news sul tuo Smartphone
Giornata con pesanti ribassi per i bancari. Unicredit ha registrato uno scivolone del 7,06% a 1,396 euro. Il numero uno dell’istituto, Federico Ghizzoni, ha dichiarato che sta valutando la possibilità di procedere con una cessione dei crediti in sofferenza e deciderà sul da farsi dopo averne valutato la fattibilità. Il manager ha dichiarato che i crediti in sofferenza dell’istituto ammontano a circa 10 miliardi di euro. Intanto, la Consob ha comunicato che il 30 giugno Norges Bank è diventato uno dei maggiori azionisti di Unicredit. L’istituto norvegese è accreditato del 2,018% del capitale della banca italiana. Monte dei Paschi di Siena ha subito un calo del 6,22% a 0,535 euro. Gli analisti di Cheuvreux hanno rivisto le stime sull’utile per azione dell’istituto toscano. Gli esperti hanno fissato un target price di 0,75 euro. Goldman Sachs, invece, ha limato da 0,93 euro a 0,9 euro per azione la valutazione su Monte dei Paschi di Siena. Gli esperti hanno confermato il giudizio “Neutrale”. In forte ribasso anche IntesaSanpaolo (-4,46% a 1,779 euro) e UBI Banca (-6,58% a 3,802 euro).

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: unicredit , monte dei paschi di siena