NAVIGA IL SITO

I tango-bond: i titoli-PIL

I titoli PIL sono il vero oggetto misterioso dell’offerta pubblica di scambio promossa dalla Repubblica Argentina.

di La redazione di Soldionline 26 gen 2005 ore 15:46
Formalmente, questi titoli saranno 'allegati' a ciascuna delle tre nuove tipologie di obbligazioni (par, quasi par e discount) emesse dal paese sudamericano e daranno pagamenti solo tramite interessi, calcolati sulla base della differenza tra il PIL reale argentino registrato in un dato esercizio e il PIL di base stimato dal governo per quell'esercizio. Logicamente gli interessi saranno corrisposti solo nel caso in cui il Pil reale superasse quello stimato. In caso contrario, al risparmiatore non spetterebbe alcun pagamento. I pagamenti saranno effettuati il 15 di dicembre dell'anno seguente a quello di riferimento.
La formula per calcolare l'ammontare che dovrà essere eventualmente corrisposto con questi titoli è piuttosto complessa e varierà a seconda della denominazione monetaria degli stessi (euro, dollaro, peso). Tuttavia, è stato fissato un ammontare massimo per i pagamenti fino alla scadenza, pari ad un rapporto di 0,48 dell'unità di riferimento. Facciamo un esempio. Se un obbligazionista si trova in mano titoli PIL per 10mila dollari, non potrà ricevere pagamenti complessi superiori a 4.800 dollari. Qualora questo ammontare fosse raggiunto in un anno precedente alla scadenza, i titoli PIL scadrebbero automaticamente in quell'esercizio.

L'ammontare dei titoli PIL che sarà corrisposto, sarà basato sul numero dei vecchi bond andati in default. Quindi, per ogni dollaro di obbligazioni par sarà assegnato il corrispettivo di un dollaro di titolo PIL; per ogni dollaro di obbligazioni discount sarà assegnato il corrispettivo di due dollari di titoli PIL (in seguito all'arrotondamento per difetto); per ogni Peso di obbligazioni quasi-par sarà assegnato il corrispettivo di un Peso di titolo PIL (anche in questo caso in seguito all'arrotondamento per difetto).

La scadenza di questi titoli è stata fissata al 15 dicembre del 2035. I titoli PIL non potranno essere trattati separatamente ai bond principali, almeno per i 180 giorni seguenti alla data di scambio. Dopo quel periodo potranno essere negoziati autonomamente.

Torna allo Speciale Bond Argentina

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »