NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Azioni Italia » I sei “Campioni” di Piazza Affari

I sei “Campioni” di Piazza Affari

Equita sim ha selezionato sei aziende identificato come “Italian Champions”: Brembo, Campari, EssilorLuxottica, Moncler, Pirelli e Technogym. Ecco perchè!

di Edoardo Fagnani 7 dic 2018 ore 09:05

Negli ultimi mesi l’andamento di Piazza Affari è stato caratterizzato da forte volatilità e incertezza, in conseguenza alla complessa situazione politica, che vede contrapposti il governo italiano e la Commissione Europea sulla Legge di Bilancio del 2019.

 

borsa-italiana_1In uno scenario di questo tipo risulta particolarmente complesso adeguare le proprie strategie di investimento.

Gli analisti di Equita sim hanno provato ad affrontare la questione focalizzando l’attenzione degli investitori alcune aziende di qualità presenti il mercato azionario italiano. Gli esperti hanno selezionato sei aziende identificato come “Italian Champions”: Brembo, Campari, EssilorLuxottica, Moncler, Pirelli e Technogym.

 

Equita sim ha identificato quattro fattori chiave di successo comuni a queste sei aziende.

  • Visione strategica, in quanto si sono dimostrati in grado di anticipare i cambiamenti del mercato e produrre risposte strategiche tempestive e corrette.
  • Controllo dell'attività, che consente un'esecuzione più rapida ed efficace delle strategie di crescita.
  • Organizzazione flessibile, per un processo decisionale più decentrato e immediato.
  • Posizionamento del marchio Premium, favorito da una coerente strategia di rispetto e valorizzazione del marchio”.

Secondo Equita sim, nel corso degli anni, questi fattori di successo hanno permesso di raggiungere rendimenti superiori rispetto a quelli dei principali indici azionari italiani e rispetto ai principali concorrenti internazionali. In particolare, negli ultimi cinque anni queste aziende hanno registrato un incremento medio cumulato del 140%, rispetto al +4% per l’Italian All Share Index e al +9% per lo Stoxx 600 Index.

Di conseguenza, gli analisti ritengono che questi nomi possano continuare a offrire una protezione anche in questo contesto di persistente incertezza e volatilità dei mercati.

 

Per i sei “Italian Champions” Equita Sim ha fornito giudizio, target price e stime.

 

BREMBO

Gli esperti hanno confermato il target price di 13,1 euro e l’indicazione di acquisto su Brembo.

Equita sim prevede che la società bergamasca possa chiudere il 2018 con ricavi in crescita del 7% a 2,63 miliardi di euro e una marginalità del 19%. L’utile netto adjusted dovrebbe crescere del 2% da 248 milioni a 254 milioni di euro, pari a un utile per azione adjusted di 0,76 euro.

Gli analisti ritengono che Brembo possa distribuire un dividendo 2019 (relativo all’esercizio 2018) di 0,24 euro, che agli attuali livelli di prezzi del titolo fornisce un rendimento del 2,4%.

 

CAMPARI

Gli esperti hanno confermato il target price di 6,8 euro e il giudizio “Hold” (mantenere) su Campari.

Equita sim prevede che la società possa chiudere il 2018 con ricavi per 1,72 miliardi di euro (-2% sul 2017) e una marginalità del 26,3%. L’utile netto adjusted dovrebbe crescere da 233 milioni a 264 milioni di euro (+13%), pari a un utile per azione adjusted di 0,227 euro.

Gli analisti ritengono che Campari possa distribuire un dividendo 2019 (relativo all’esercizio 2018) di 0,05 euro, che agli attuali livelli di prezzi del titolo fornisce un rendimento dello 0,7%.

 

ESSILORLUXOTTICA

Gli esperti hanno confermato il target price di 126 euro e il giudizio “Hold” su EssilorLuxottica (la società nata dalla fusione tra il gruppo francese Essilor e Luxottica).

Equita sim prevede che la società possa chiudere il 2018 con ricavi combinati per 15,93 miliardi di euro, mentre nel periodo 2017/2021 la crescita media annua del fatturato è stimata al 4,9%. Il risultato operativo per l’esercizio in corso è stimato a 2,61 miliardi di euro.

 

MONCLER

Gli esperti hanno confermato il target price di 43 euro e l’indicazione di acquisto su Moncler.

Equita sim prevede che il gruppo dei piumini possa chiudere il 2018 con ricavi in crescita del 18% a 1,41 miliardi di euro, mentre la marginalità dovrebbe confermarsi al 32,5%. L’utile netto adjusted dovrebbe crescere del 23% e passare da 246 milioni a 302 milioni di euro, pari a un utile per azione adjusted di 1,184 euro.

Gli analisti ritengono che Moncler possa distribuire un dividendo 2019 (relativo all’esercizio 2018) di 0,347 euro, che agli attuali livelli di prezzi del titolo fornisce un rendimento dell’1,2%.

 

PIRELLI

Gli esperti hanno confermato il target price di 8,3 euro e l’indicazione di acquisto su Pirelli.

Equita sim prevede che la società possa chiudere il 2018 con ricavi per 5,2 miliardi di euro (-3% rispetto al 2017), mentre la marginalità dovrebbe salire al 25% dal 22% dello scorso anno. L’utile netto adjusted dovrebbe balzare da 377 milioni a 558 milioni di euro (+48%), pari a un utile per azione adjusted di 0,558 euro.

Gli analisti ritengono che Pirelli possa distribuire un dividendo 2019 (relativo all’esercizio 2018) di 0,179 euro, che agli attuali livelli di prezzi del titolo fornisce un rendimento del 2,9%.

 

TECHNOGYM

Gli esperti hanno confermato il target price di 10,5 euro e il giudizio “Hold” su Technogym.

Equita sim prevede che la società possa chiudere il 2018 con ricavi per 634 milioni di euro, in aumento dell'8% dai 598 milioni ottenuti lo scorso anno, mentre la marginalità dovrebbe salire dal 20,1% al 21%. L’utile netto adjusted dovrebbe salire da 61 milioni a 72 milioni di euro (+17%), pari a un utile per azione adjusted di 0,356 euro.

Gli analisti ritengono che Technogym possa distribuire un dividendo 2019 (relativo all’esercizio 2018) di 0,107 euro, che agli attuali livelli di prezzi del titolo fornisce un rendimento dell'1,1%.

Tutti gli articoli su: piazza affari Quotazioni: MONCLER TECHNOGYM CAMPARI BREMBO PIRELLI & C
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Il certificato di malattia per il lavoro: cos'è e come si richiede

Il certificato di malattia per il lavoro: cos'è e come si richiede

Il certificato di malattia rappresenta il documento che attesta la temporanea impossibilità al lavoro. È redatto dal medico curante, il quale provvederà a inviarlo all’INPS Continua »

da

ABCRisparmio

Pensioni: Quota 100 spiegata in pochi minuti

Pensioni: Quota 100 spiegata in pochi minuti

Quota 100 è un sistema che consente la possibilità di accedere alla pensione nel momento in cui la somma tra età anagrafica e contributi versati è pari ad almeno 100 Continua »