NAVIGA IL SITO

HFT: l'high frequency trading in Italia pesa sul 29% degli scambi

di Mauro Introzzi 11 giu 2018 ore 14:26 Le news sul tuo Smartphone

consob-logoSecondo quanto emerge dalla relazione annuale Consob diffusa in queste ore, circa 3 scambi su 10 avvenuti sull'MTA nel 2017 sono stati conclusi da operatori attivi nelle negoziazioni ad alta frequenza, il cosiddetto high frequency trading (High Frequency Trading (HFT): segreti e tecniche del trading ad alta frequenza). Il dato preciso parla del 29% del controvalore totale. Buona parte di esso, il 27% del totale, è riconducibile a operatori esteri.

Il dato è poco variato rispetto a quanto emerso lo scorso anno.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: piazza affari

Guide Lavoro

Unisalute: cos'è e come funziona

Unisalute è una società assicurativa specializzata nella sanità. Fa parte del gruppo Unipol e gestisce numerosi fondi di assistenza sanitaria integrativa e casse professionali

da

ABCRisparmio

Carta del docente: a cosa serve e come si usa

Carta del docente: a cosa serve e come si usa

La Carta del docente è uno strumento per spese di formazione e aggiornamento professionale degli insegnati di ruolo in istituzioni scolastiche pubbliche Continua »