NAVIGA IL SITO

Per le grandi di Piazza Affari un trimestre da dimenticare: bruciati sul listino 86 miliardi (La Repubblica)

di Redazione Lapenna del Web 22 mag 2020 ore 07:42 Le news sul tuo Smartphone

borsa_milanoLa Repubblica riprende il report dell'ufficio studi di Mediobanca, che ha studiato l'impatto dell'emergenza sanitaria legata al Covid-19 sui conti delle principali aziende - esattamente 25 - di Piazza Affari. Sarebbero state escluse dalla ricerca le banche, le assicurazioni, Atlantia (che non ha ancora presentato la trimestrale) ed Exor, che non pubblica i risultati. In un trimestre sarebbero andati in fumo circa 86 miliardi di capitalizzazione e 900 milioni di dividendi con un dato sul monte cedole inferiore del 7,2% rispetto al 2019. Le 25 società prese in esame avrebbero perso il 22,4% del valore di mercato tra fine dicembre e fine marzo.

Tra i settori, secondo il quotidiano, il comparto energetico/utilities avrebbe presentato il calo inferiore (-10,6%) rispetto al 2019, mentre il petrolifero avrebbe subito una frenata più netta (-34,8%), a seguire i servizi (-28,1%) e manifattura (-25,8%). Quest' ultimo sarebbe stato molto penalizzato con un calo del fatturato del 11,8% il peggiore degli ultimi 30 anni.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »