NAVIGA IL SITO

GEDI, i conti del primo semestre 2020

di Mauro Introzzi 24 lug 2020 ore 16:33 Le news sul tuo Smartphone

gedi_1GEDI ha chiuso la prima metà del 2020 con ricavi consolidati pari a 248,9 milioni di euro, registrando una flessione del 17,8% rispetto al primo semestre del 2019.

Il margine operativo lordo consolidato è stato negativo per 11,6 milioni, includendo elementi economici non direttamente riferibili allo svolgimento ordinario del business per complessivi 7,4 milioni, derivanti principalmente da operazioni di riorganizzazione del personale e da costi e oneri connessi al Covid-19. Al netto di tali componenti, il margine operativo lordo rettificato è stato negativo per 4,2 milioni dai 23,5mn dello stesso periodo del 2019.

Il risultato operativo consolidato è stato negativo per 129 milioni di euro anche a causa di oneri pari 101,6 milioni di svalutazioni di avviamenti di testate effettuate a seguito delle verifiche di impairment test. Senza considerare oneri non ordinari e svalutazioni, il risultato operativo rettificato ammonta a -20 milioni, dai 7,6 milioni del primo semestre del 2019.

Il risultato netto consolidato registra una perdita di 120,5 milioni. Nel primo semestre 2019 il risultato netto era stato negativo per 19,1 milioni per effetto della svalutazione di 17,3 milioni del valore della partecipazione detenuta in Persidera. Al netto degli effetti di cui sopra, il risultato netto rettificato del primo semestre 2020 è negativo per 25,7 milioni rispetto agli 0,8 milioni di euro del corrispondente periodo dell’esercizio precedente.

L’indebitamento finanziario netto al 30 giugno 2020 prima dell’applicazione del principio contabile IFRS 16 ammonta a 62 milioni di euro, rispetto ai 44,1 milioni di fine 2019. L’applicazione dell’IFRS 16 ha comportato la rilevazione al 30 giugno 2020 di debiti finanziari per leasing e diritti d’uso pari a 50,2 milioni, e pertanto l’indebitamento finanziario netto post IFRS 16 ammonta a 112,2 milioni.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: gedi , primo semestre 2020