NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Azioni Italia » Fusione Enel-Enel Green Power: i termini dell'operazione

Fusione Enel-Enel Green Power: i termini dell'operazione

L'operazione sarà realizzata sulla base di un rapporto di cambio pari a 0,486 azioni Enel di nuova emissione per ciascuna azione Enel Green Power portata in concambio

di Mauro Introzzi 11 gen 2016 ore 11:51

In queste ore le assemblee di Enel e di Enel Green Power approvano la fusione della seconda nella prima. Il progetto dell'operazione prevede:

- l’assegnazione da parte di Enel Green Power, in favore di Enel, del compendio scisso essenzialmente rappresentato (i) dalla partecipazione totalitaria detenuta dalla stessa Enel Green Power in Enel Green Power International, holding di diritto olandese che detiene partecipazioni in società operanti nel settore delle energie rinnovabili nel Nord, Centro e Sud America, in Europa, in Sudafrica e in India, e (ii) da attività, passività, contratti e rapporti giuridici connessi a tale partecipazione e

- il mantenimento in capo ad Enel Green Power di tutti i restanti elementi patrimoniali diversi da quelli che fanno parte del Compendio Scisso (e quindi, essenzialmente, le attività italiane e le residue limitate partecipazioni estere).

enel3_3FUSIONE ENEL-ENEL GREEN POWER: TERMINI DELL'OPERAZIONE
La Scissione sarà realizzata sulla base di un rapporto di cambio pari a 0,486 azioni Enel di nuova emissione per ciascuna azione Enel Green Power portata in concambio, senza conguagli in denaro.

Pertanto, alla data di efficacia della Scissione, per un verso Enel Green Power ridurrà il proprio capitale sociale in misura corrispondente al valore del Compendio Scisso e, per altro verso, Enel aumenterà il proprio capitale a servizio dell'operazione. In particolare, il capitale sociale di Enel Green Power sarà ridotto da un miliardi a 272 milioni. Enel, invece, eemetterà circa 770,6 milioni di azioni, aventi godimento regolare e valore nominale di 1 euro ciascuna, destinate alle minoranze azionarie di Enel Green Power in applicazione del Rapporto di Cambio.

Alla data di efficacia della Scissione, Enel risulterà quindi l’unico socio di Enel Green Power e le azioni Enel Green Power cesseranno di essere negoziate a Piazza Affari e alla borsa spagnola.

FUSIONE ENEL-ENEL GREEN POWER: DIRITTO DI RECESSO E DIRITTO DI VENDITA
Gli azionisti di Enel Green Power che non abbiano concorso all’approvazione della Scissione risultano legittimati ad esercitare il diritto di recesso. Il Diritto di Recesso e il Diritto di Vendita potranno essere esercitati per un valore di liquidazione unitario dell’azione Enel Green Power pari a 1,78 euro per ciascuna azione  Enel Green Power, entro quindici giorni dalla data di iscrizione della deliberazione di approvazione della Scissione presso il Registro delle Imprese di Roma.

FUSIONE ENEL-ENEL GREEN POWER: MODALITÀ DI ASSEGNAZIONE DELLE AZIONI ENEL AGLI AZIONISTI ENEL GREEN POWER
L’assegnazione ai soci di Enel Green Power diversi da Enel delle azioni assegnate in concambio avverrà, in regime di dematerializzazione e per il tramite degli intermediari autorizzati, a partire dalla data di efficacia della Scissione, con i tempi e con le modalità che verranno rese note secondo la normativa vigente. Nessun onere verrà posto a carico degli azionisti di Enel Green Power per le operazioni di concambio.

FUSIONE ENEL-ENEL GREEN POWER: CONDIZIONE SOSPENSIVA
Il perfezionamento della Scissione è subordinato alla circostanza che il valore di liquidazione complessivo delle azioni Enel Green Power per le quali dovessero essere validamente esercitati il Diritto di Recesso e/o il Diritto di Vendita non sia superiore a 300 milioni di euro.
Tale condizione sospensiva si intenderà ugualmente realizzata – anche in caso di superamento del predetto limite – qualora Enel, entro 60 giorni di calendario dall’ultima delle iscrizioni presso il Registro delle Imprese di Roma delle odierne delibere assembleari di Enel Green Power e di Enel in ordine alla Scissione, dichiari la sua intenzione di procedere all’acquisto delle azioni per le quali sono stati esercitati i diritti di “exit” sopra indicati.

FUSIONE ENEL-ENEL GREEN POWER: TEMPISTICA DELLA SCISSIONE
Gli effetti civilistici della Scissione decorreranno dall’ultima delle iscrizioni dell’atto di Scissione presso il Registro delle Imprese di Roma, ovvero dalla eventuale data successiva che fosse indicata nell’atto medesimo. È previsto che la Scissione sia perfezionata, subordinatamente alla condizione sospensiva sopra indicata, entro la fine del primo trimestre 2016.

Tutti gli articoli su: enel , enel green power Quotazioni:
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Il certificato di malattia per il lavoro: cos'è e come si richiede

Il certificato di malattia per il lavoro: cos'è e come si richiede

Il certificato di malattia rappresenta il documento che attesta la temporanea impossibilità al lavoro. È redatto dal medico curante, il quale provvederà a inviarlo all’INPS Continua »

da

ABCRisparmio

Pensioni: Quota 100 spiegata in pochi minuti

Pensioni: Quota 100 spiegata in pochi minuti

Quota 100 è un sistema che consente la possibilità di accedere alla pensione nel momento in cui la somma tra età anagrafica e contributi versati è pari ad almeno 100 Continua »