NAVIGA IL SITO

Addio colosso dei mari. Naufraga l’alleanza tra Fincantieri e Stx (La Repubblica)

di Redazione Lapenna del Web 2 dic 2020 ore 07:08 Le news sul tuo Smartphone

fincantieri_2L'accordo più ambizioso dei mari sarebbe appeso a un filo. Tre anni dopo l'annuncio dell'operazione Fincantieri-Stx (oggi Chantiers de l’Atlantique) tutto è bloccato all'Antitrust UE e molti, come ribadisce l'articolo di Alberto D'Argenio e Anais Ginori, sono convinti che non si farà. Macron l'aveva definito "il gigante europeo dei mari": dal porto di Saint-Nazaire escono navi da crociera con un giro d'affari da oltre 2 miliardi l'anno, e sembra che tutto finirà all'Italia. Sembra, perché ancora non ci siamo e sono passati ormai tre anni.

C'è chi ancora non si arrende, ma a Bruxelles il fascicolo rimane bloccato dall'Antitrust, guidato da Margrethe Vestager. L'anno scorso si era giunti alla conclusione che l'operazione era "incompatibile" con le regole europee di concorrenza. Un portavoce della Commissione UE oggi afferma - citando l'articolo - che "il 13 marzo 2020 le lancette dell’indagine sono state bloccate e restano ferme".

E mentre il tempo sta per finire la commissione affari economici del Senato francese, sempre secondo quanto indica La Repubblica, pubblica rapporti molto critici sulle nozze, soprattutto sul possibile trasferimento di conoscenze alla luce del partenariato tra Fincantieri e China State Shipbuilding Corporation (Cssc), il nuovo gigante della cantieristica della Repubblica popolare che potrebbe rappresentare una minaccia per l'intera cantieristica europea.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: fincantieri