NAVIGA IL SITO

Fiat, ok alla fusione che fa nascere Fiat Chrysler Automobiles (FCA)

L'assemblea di Fiat ha approvato la fusione per incorporazione nella sua controllata olandese interamente posseduta Fiat Investments. Che diventerà Fiat Chrysler Automobile

di Mauro Introzzi 1 ago 2014 ore 15:04
L'assemblea degli azionisti di Fiat ha approvato oggi la fusione transfrontaliera per incorporazione della stessa società nella sua controllata olandese interamente posseduta Fiat Investments. Assumendo che le altre condizioni previste dal progetto di fusione si avverino, Fiat sarà incorporata in Fiat Investments che, con il perfezionamento della fusione, assumerà la denominazione di Fiat Chrysler Automobiles e diventerà la holding dell’intero gruppo.

fiat3_1Al perfezionamento dell'operazione, tutti gli azionisti di Fiat riceveranno un'azione ordinaria FCA per ogni azione Fiat dagli stessi posseduta alla data della fusione. I possessori di azioni Fiat che non abbiano votato in favore della fusione potranno esercitare il diritto di recesso per un periodo di quindici giorni successivi all''iscrizione della delibera assembleare presso il Registro delle Imprese di Torino. Qualora le condizioni sospensive si avverino e la fusione venga perfezionata, sarà riconosciuto agli azionisti recedenti l'ammontare di 7,727 euro per ogni azione Fiat su cui sia stato esercitato il diritto di recesso.

Il diritto di recesso è condizionato al perfezionamento della fusione che, a sua volta, è subordinata al verificarsi di alcune condizioni sospensive previste dal progetto di fusione, inclusa quella relativa all'ammontare da pagarsi agli azionisti che eserciteranno il diritto di recesso ed ai creditori che avranno proposto opposizione alla fusione, che non dovrà complessivamente eccedere l'importo di 500 milioni di euro.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.