NAVIGA IL SITO

Ferrari, il piano al 2022

Ferrari ha presentato alla comunità finanziaria il suo piano al 2022. Un piano che nasce dalle strategie già tracciate da Sergio Marchionne e che vedrà il lancio di 15 modelli

di Mauro Introzzi 18 set 2018 ore 12:27

Nel corso del suo Capital Markets Day, tenutosi nella storica location di Maranello, Ferrari ha presentato alla comunità finanziaria il suo piano al 2022. Un piano che nasce dalle strategie già tracciate da Sergio Marchionne prima della sua morte e che è basato sugli storici punti di forza del Cavallino Rampante e da nuove sfide, come quelle relative ai motori ibridi.

 

LE BASI DEL PIANO 2022 DI FERRARI

Il piano industriale 2018-2022 di Ferrari si basa su un meticoloso programma di lancio di nuovi prodotti (15 modelli, nel periodo del piano), su una capacità di definizione dei prezzi invidiabile, appropriati investimenti e una crescita dei flussi di cassa. Il tutto fatto con una particolare attenzione alla remunerazione degli azionisti.

ferrari-logoA livello geografico un’area importante potrebbe essere quella asiatica. Secondo quanto indicato dal numero uno della società Louis Camilleri, Ferrari ha un “significativo potenziale per raggiungere futuri successi in nuove geografie, in particolare in Cina, ma anche in Asia".

 

PIANO FERRARI: I TARGET FINANZIARI

Nell'ambito dell'evento Ferrari ha rivisto la guidance per il 2018, che vede la consegna di più di 9mila vetture, ricavi superiori ai 3,4 miliardi di euro, un margine operativo lordo adjusted uguale o maggiore di 1,1 miliardi di euro, un debito netto industriale sotto i 350 milioni (in precedenza la stima era sotto i 400 milioni) e investimenti in capitale fisso per circa 650 milioni di euro (dai 550 milioni della precedente stima).

Gli obiettivi finanziari del piano 2018-2022 di Ferrari indicano al 2022 ricavi pari a meno di 5 miliardi (dai 3,4 miliardi del 2017) e un margine operativo lordo adjusted tra gli 1,8 e i 2 miliardi di euro (rispetto al miliardo del 2017). Il reddito operativo è visto oltre gli 1,2 miliardi di euro dai 0,78 miliardi del 2017 mentre l'utile per azione è atteso oltre i 4,7 euro dai 2,82 euro del 2017.

La cassa sarà usata per il pagamento dei dividendi (il 30% dell'utile netto andrà in cedole) e per il riacquisto di azioni proprie (oltre 1,5 miliardi di euro nei prossimi 4 anni).

La marginalità, considerando le cifre che circolavano nei giorni scorsi, era attesa a livelli più alti.

 

SUV FERRARI A FINE 2022

Nel corso della presentazione il successore di Marchionne ha poi specificato che l’atteso SUV Ferrari arriverà a fine piano – quindi entro il 2022 – e sarà chiamato “Purosangue”. Il manager ha espressamente indicato la sua avversione all’etichetta SUV. Che sarebbe “impronunciabile nella stessa frase con Ferrari”.

 

FERRARI E GLI IBRIDI

Il gruppo del Cavallino punta anche a ridurre le emissioni. Forti del fatto che il motore ibrido più performante “è già prodotto a Maranello”, come ha ricordato lo stesso Camilleri, il piano indica che entro il 2022 circa il 60% dei modelli prodotti saranno dotati di una motorizzazione ibrida.

 

La Ferrari di Sebastian Vettel nell'ultimo gran premio di F1, quello di Singapore (Photo by Mark Thompson/Getty Images):

ferrari-vettel-singapore

Tutte le ultime su: ferrari
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »