NAVIGA IL SITO

Psa-FCA, i primi nodi di Tavares
 (MF)

di Mauro Introzzi 20 dic 2019 ore 07:51 Le news sul tuo Smartphone

fca-psaIl quotidiano finanziario fa il punto della situazione sul percorso di fusione tra FCA e Psa e sulle parole pronunciate dall'amministratore delegato della casa francese Tavares (che sarà ceo della nuova entità) subito dopo l'ufficializzazione dell'accordo vincolante relativo all'operazione. Il manager ha parlato degli obiettivi che la nuova società si prefigge e "la comunità finanziaria ha iniziato a interrogarsi se gli impegni presi dal manager portoghese siano o meno realizzabili".

Sotto la lente le indicazioni secondo cui "la fusione non prevede né chiusure di impianti né tantomeno tagli di posti di lavoro". Cosa non semplice, considerando che (secondo la società di ricerca Lmc Automotive) Psa e FCA messe insieme hanno un potenziale produttivo di circa 14 milioni di vetture l'anno. Poco meno del doppio delle immatricolazioni combinate per il 2018 dei due gruppi (8,7 milioni di unità). In altre parole, evidenzia MF, "una grande problema di sovracapacità produttiva".

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: fca psa , fiat chrysler automobiles