NAVIGA IL SITO

FCA-Psa, Agnelli e Peugeot al lavoro su un patto leggero (Il Sole24Ore)

di Mauro Introzzi 4 gen 2020 ore 10:28 Le news sul tuo Smartphone

fca-psaIl quotidiano economico scrive che gli azionisti di riferimento di FCA e di Psa starebbero lavorando, in vista della fusione tra le due case automobilistiche, a un accordo parasociale per blindare il controllo del gruppo nascente, il quarto colosso mondiale nel settore auto.

Nel percorso che porterà nel giro di un anno alla fusione si starebbe discutendo "a un accordo leggero" tra le due famiglie azioniste, la Exor degli Agnelli e la dinastia Peugeot. L’intesa vincolerebbe il 22,5% di FCA-Psa. Un peso, secondo quanto scrive il Sole24Ore, "che, se la quota dovesse essere mantenuta per tre anni, sarebbe quasi il doppio in termini di diritti di voto".

Il quotidiano ricorda infine, sempre sui pesi dell'azionariato della nuova entità, che il socio cinese Dongfeng scenderà dal 6% al 4,5% mentre il Governo francese ridurrà la propria presenza nel nuovo aggregato vendendo il 2,5% e passando così dal 6% preventivato al 3,5%.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: fca psa , fiat chrysler automobiles