NAVIGA IL SITO

Faro Consob su Cattolica-Generali. Si indaga su ipotesi di insider trading (La Repubblica)

di Redazione Lapenna del Web 26 gen 2021 ore 07:28 Le news sul tuo Smartphone

cattolica-assicurazioni_1La Consob sposta i riflettori su Cattolica a seguito dei rilievi dell'Ivass appena notificati ai consiglieri della compagnia. Secondo quanto riportato da un articolo di Repubblica, l'autorità di mercato avrebbe avviato la settimana scorsa alcuni accertamenti preliminari chiedendo informazioni a Cattolica e Generali per verificare se vi siano stati abusi di informazioni privilegiate.

Il 24 giugno 2020, le due compagnie avevano raggiunto un accordo per l'ingresso del Leone nel capitale di Cattolica, attraverso la sottoscrizione di un aumento di capitale riservato da 300 milioni che ha garantito a Generali una quota del 24,46%. Un accordo in extremis, preso a ridosso dell'assemblea del 27 giugno. Ebbene, adesso la Consob vuole sapere chi era a conoscenza dell'operazione: solo dopo un attento monitoraggio si potrà valutare se ci sono gli estremi per una contestazione.

Del resto, dopo l'annuncio il titolo di Cattolica era salito del 38%, con forti scambi, 16 milioni di azioni passate di mano. Il primo giugno invece erano state negoziate 8 milioni di azioni e, nei dieci giorni successivi, le medie sono state molto sopra la media.

Adesso la Consob vuole i nomi di coloro che hanno lavorato all'operazioni per escludere l'ipotesi dell'insider trading. Cronologia delle attività, degli incontri, scambi di mail, telefonate e consulenti coinvolti.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: consob , cattolica assicurazioni , generali