NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Azioni Italia » Falck Renewables entra nel mercato norvegese

Falck Renewables entra nel mercato norvegese

di Edoardo Fagnani 10 lug 2017 ore 18:04 Le news sul tuo Smartphone

falckrenewables-logoFalck Renewables ha annunciato di aver stipulato un accordo con Svelgen Kraft Holding, società norvegese di produzione di energia nel settore delle energie rinnovabili.

L’accordo prevede l’acquisto di una partecipazione di maggioranza in Vestavind Kraft che detiene due progetti eolici approvati in Norvegia - Hennøy e Okla, per una capacità complessiva di circa 70 MW.

Il prezzo stabilito è di circa 2,2 milioni di euro, da corrispondersi con risorse finanziare disponibili, più un potenziale earn-out di 3,8 milioni, a valle della decisione finale dell’investimento. Il closing, atteso per la fine di agosto 2017, è soggetto ad una serie di condizioni sospensive. È stato fissato per la fine di settembre 2018 il termine entro il quale i due azionisti dovranno prendere una decisione definitiva sull’investimento.

All’interno dell’operazione è previsto che Falck Renewables possa esercitare un opzione su ulteriori 125 MW di progetti eolici sviluppati da Svelgen Kraft Holding in Norvegia.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutti gli articoli su: falck renewables Quotazioni: FALCK RENEWABLES
da

SoldieLavoro

Smart working: cos'è e come funziona il lavoro agile

Smart working: cos'è e come funziona il lavoro agile

Per legge italiana è il lavoro agile. Per quasi tutti è lavorare da casa. Vediamo cos'è lo smart working, il modo di lavorare che può cambiare la vita Continua »

da

ABCRisparmio

Come detrarre asilo, scuole e università dal modello 730

Come detrarre asilo, scuole e università dal modello 730

Nella dichiarazione dei redditi è possibile detrarre le spese per istruzione. Tra queste ci sono quelle per l'asilo, le scuole e l'università. Continua »