NAVIGA IL SITO

ENI, i conti del primo semestre 2019 e l’acconto sul dividendo 2020

ENI ha archiviato la prima metà dell’anno con una contrazione degli utili e un incremento dei flussi di cassa. Il Cane a sei zampe ha deciso di confermare l’acconto sul dividendo staccato nel 2020

di Mauro Introzzi 26 lug 2019 ore 08:51

eni-logo-marchioENI ha archiviato la prima metà dell’anno con una contrazione degli utili e un incremento dei flussi di cassa. Il Cane a sei zampe ha deciso di confermare l’acconto sul dividendo staccato nel 2020.

 

ENI, CONTI ECONOMICI DEL PRIMO SEMESTRE 2019

ENI ha chiuso il semestre con un utile operativo adjusted di 4,63 miliardi, in calo del 6% rispetto alla prima metà del 2018. Escludendo, per omogeneità, il risultato di ENI Norge del 2018 e al netto dell’effetto scenario e dello IFRS 16, la variazione si ridetermina in un +7% nel semestre.

L’utile netto adjusted ha toccato gli 1,55 miliardi nel semestre, in calo dell’11% (-8% escludendo gli effetti IFRS 16).

Nel periodo i ricavi della gestione caratteristica sono stati pari a poco meno di 37 miliardi, in salita del 3% rispetto ai 36 miliardi dello stesso periodo del 2018.

 

ENI, IL SECONDO TRIMESTRE 2019

Il secondo trimestre del Cane a sei zampe si è chiuso con un utile operativo adjusted di 2,28 miliardi di euro, in calo dell’11% rispetto allo stesso periodo del 2018. Il risultato netto adjusted ha toccato i 562 milioni, in calo del 27% rispetto al periodo di confronto 2018.

 

ENI, FLUSSI DI CASSA E INVESTIMENTI NEL PRIMO SEMESTRE 2019

ENI ha registrato una generazione di cassa operativa pari a 6,61 miliardi nel semestre, in salita del 27% rispetto alla prima metà del 2018. Sulla posta ha inciso positivamente il pagamento straordinario per 330 milioni di euro legato alla definizione di un arbitrato.

Nel semestre gli investimenti netti sono stati pari a 3,79 miliardi (al netto dell’acquisto di riserve in Alaska e in Algeria e con effetti IFRS 16 non significativi).

 

ENI, INDEBITAMENTO A FINE GIUGNO 2019

Eescludendo l’applicazione dell’IFRS 16, il debito netto si determina a fine giugno 2019 in 7,87 miliardi, in riduzione del 5% rispetto a fine 2018. Includendo gli effetti dello IFRS 16 la posizione sale a 13,59 miliardi. Senza il proncipio IFRS 16, il leverage si determina in 0,15, in riduzione rispetto al 31 dicembre 2018 e al 31 marzo 2019. Includendo gli effetti dello IFRS 16 il multiplo sale a 0,27.

 

ENI, ACCONTO DIVIDENDO 2020

Il gruppo, sulla base di questi dati ha deciso di proporre all’assemblea di approvare la distribuzione di un acconto dividendo 2020 (sui conti 2019) di 0,43 euro per azione. Il dividendo totale 2020 di ENI, a valere sui dati 2019, è previsto pari a 0,86 euro per azione. In salita dai 0,83 euro (con acconto di 0,42 euro) staccati nei mesi scorsi a valere sui conti 2018.

 

ENI, LE STIME SUL 2019

I vertici di ENI hanno indicato per prevedono per l'intero 2019 investimenti in capitale fisso (il cosiddetto capex) in lieve riduzione rispetto alla guidance di 8 miliardi di euro al cambio di budget di 1 euro pari a 1,15 dollari Usa.

La generazione di cassa prima della variazione del circolante a costi di rimpiazzo è attesa pari a circa 12,8 miliardi di euro, allo scenario di budget, prima degli effetti dello IFRS 16.

La cash neutrality (ossia la copertura degli investimenti organici e del dividendo) è prevista allo scenario Brent di circa 55 dollari al barile ante effetti IFRS 16 e a 52 dollari al barile con gli effetti dello IFRS 16.

Tutte le ultime su: eni , primo semestre 2019
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »