NAVIGA IL SITO

Eni, a settembre l'acconto sul dividendo

Cresce l'attesa per il dividendo di settembre di Eni. Il gruppo nel momento di diffusione dei suoi conti semestrali ha dichiarato che staccherà anche quest'anno un anticipo sul dividendo 2015

di Mauro Introzzi 4 set 2015 ore 15:22

Cresce l'attesa per il dividendo di settembre di Eni. Il cane a sei zampe, nel momento di diffusione dei suoi conti semestrali, ha dichiarato che staccherà anche quest'anno un anticipo sul dividendo 2015.

ENI: ACCONTO SUL DIVIDENDO 2015

Il gruppo, sulla base dell’esame dei risultati della prima metà del 2015 e delle previsioni per l’intero esercizio, ha comunicato che la proposta di acconto dividendo al consiglio di amministrazione del 17 settembre 2015 sarà di 0,40 euro per azione, in calo dagli 0,56 euro del 2014. Il dividendo di Eni sarà messo in pagamento a partire dal 23 settembre 2015, con stacco cedola il 21 settembre 2015.

ENI: LA POLITICA DEI DIVIDENDI
Il livello di remunerazione dei dividendi di Eni è funzione di due parametri principali:
- assicurare la copertura degli investimenti e dei dividendi con il cash flow operativo, comprensivo  del contributo delle dismissioni nel 2016 ad uno scenario di prezzi del petrolio di 60 dollari al barile e organicamente (senza il contributo delle dismissioni) nel 2017 ad uno scenario di prezzi del petrolio di 70 dollari al barile;
- un payout ratio (percentuale di utili distribuita sotto forma di dividendi) sostenibile nel lungo termine e in linea con la crescita dell’utile societario.

ENI: L’IMPATTO DEL MAXIGIACIMENTO EGIZIANO SUL DIVIDENDO
La scoperta di questi giorni del maxigiacimento di gas al largo dell'Egitto, il maggior sito del Mediterraneo, potrebbe impattare positivamente sul dividendo del cane a sei zampe. Lo ha detto lo stesso amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi, a commento del rinvenimento. Il giacimento, infatti, rafforza la politica sui dividendi perché, utilizzando le parole dello stesso Descalzi, “renderà la posizione dell’Eni in termini di cash flow molto più robusta rispetto a prima”.

ENI: LA POSIZIONE DI MEDIOBANCA
Proprio in queste ore gli analisti di Mediobanca, che hanno promosso il titolo, hanno citato propri i dividendi tra i driver di crescita di Eni. La cedola pagata nel 2015 da Eni, pari a 0,8 euro per azione, è ritenuta da Piazzetta Cuccia un “floor realistico” (ossia un livello minimo) con spazi di rialzo.

ENI: STORIA DEI DIVIDENDI
Ecco l'evoluzione delle cedole di Eni dal 1995 ad oggi e il relativo grafico:

Anno di riferimento Dividendo Note
1995 € 0,222 Pagato nel 1996
1996 € 0,248 Pagato nel 1997
1997 € 0,289 Pagato nel 1998
1998 € 0,310 Pagato nel 1999
1999 € 0,362 Pagato nel 2000
2000 € 0,424 Pagato nel 2001
2001 € 0,75 Pagato nel 2002
2002 € 0,75 Pagato nel 2003
2003 € 0,75 Pagato nel 2004
2004 € 0,90 Pagato nel 2005
2005 € 1,10 Pagato in acconto nel 2005 e a saldo nel 2006
2006 € 1,25 Pagato in acconto nel 2006 e a saldo nel 2007
2007 € 1,30 Pagato in acconto nel 2007 e a saldo nel 2008
2008 € 1,30 Pagato in acconto nel 2008 e a saldo nel 2009
2009 € 1,00 Pagato in acconto nel 2009 e a saldo nel 2010
2010 € 1,00 Pagato in acconto nel 2010 e a saldo nel 2011
2011 € 1,04 Pagato in acconto nel 2011 e a saldo nel 2012
2012 € 1,08 Pagato in acconto nel 2012 e a saldo nel 2013
2013 € 1,10 Pagato in acconto nel 2013 e a saldo nel 2014
2014 € 1,12 Pagato in acconto nel 2014 e a saldo nel 2015
2015 € 0,80  


dividendo-eni-storia-1995-2015



Nella seguente tabella, e nel successivo grafico, il rendimento dei vari dividendi e il payout dell'azienda (cioè la percentuale di utili che la società ha deciso di distribuire agli azionisti):

Anno di riferimento Dividend Yield Pay Out dei Dividendi
1997 2,8% 43,8%
1998 2,9% 53,2%
1999 3,4% 50,6%
2000 3,2% 28,8%
2001 5,6% 37,0%
2002 5,2% 62,0%
2003 5,1% 51,0%
2004 4,9% 48,0%
2005 4,7% 46,0%
2006 5,0% 50,0%
2007 5,3% 47,0%
2008 7,6% 53,0%
2009 5,8% 81,0%
2010 6,1% 57,0%
2011 6,6% 55,0%
2012 5,9% 50,0%
2013 6,5% 77,0%
2014 7,6% 311,0%


storia-payout-yield-dividendo-eni-1995-2015

Tutte le ultime su: eni , dividendi
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.