NAVIGA IL SITO

Engineering approva progetto fusione Neta, Eman Software e Caridata (1)

di La redazione di Soldionline 18 lug 2005 ore 17:03 Le news sul tuo Smartphone
Il progetto di fusione approvato dal Consiglio di Amministrazione di Engineering Ingegneria Informatica S.p.A. ha ad oggetto l’incorporazione, da parte di quest’ultima, di: Neta S.p.A. il cui capitale sociale è interamente detenuto dalla incorporante; Eman Software S.p.A. il cui capitale sociale è interamente detenuto dalla incorporante; Caridata S.p.A. il cui capitale sociale è detenuto per il 100 (cento) per cento dalla incorporanda Eman Software S.p.A. In considerazione della partecipazione totalitaria detenuta, in via diretta o indiretta, dalla incorporante nei confronti delle incorporande, la fusione potrà beneficiare del regime “semplificato” di cui all’articolo 2505 del codice civile. Pertanto, non sarà necessario procedere ad una valutazione delle società interessate dall’operazione al fine del calcolo del concambio dei titoli delle società incorporande con quelli dell’incorporante. Inoltre, il venir meno della necessità di calcolare un concambio renderà inoperante la disposizione di cui all’articolo 2501-sexies del codice civile relativa alla relazione degli esperti chiamati a giudicare della congruità del suddetto rapporto. A seguito della fusione, non si procederà ad alcun aumento del capitale sociale della società incorporante. Per effetto della fusione per incorporazione, le partecipazioni detenute direttamente e indirettamente da Engineering Ingegneria Informatica S.p.A. in Neta S.p.A., Eman Software S.p.A. e Caridata S.p.A. si estingueranno per annullamento. Per effetto della fusione per incorporazione, il bilancio della ENGINEERING al 31 dicembre 2005 rileverà un incremento dell’attivo dello Stato Patrimoniale, privo di rilevanza reddituale ai sensi dell’articolo 172, comma 2 del d.p.r. 22 dicembre 1986, n. 917, in misura pari al disavanzo di fusione corrispondente alla differenza tra valore di libro delle partecipazioni annullate delle società incorporande (già in capo all’incorporante) e il loro relativo patrimonio netto contabile, alla data in cui si produrranno gli effetti dell’incorporazione ex articolo 2504-bis, comma 2 del codice civile. Le riserve in sospensione d’imposta iscritte nelle situazioni patrimoniali di riferimento delle società incorporande e ancora esistenti alla data di efficacia della fusione verranno trattate in ossequio alla specifiche disposizioni dell’articolo 172, comma 5 del d.p.r. 22 dicembre 1986, n. 917. Le società incorporande non presentano perdite fiscali pregresse da portare in diminuzione del reddito della società incorporante se non per un esiguo importo pari a circa 6.000 (seimila) euro relativo alla società incorporanda Eman Software S.p.A. Nella prospettata fusione non trova applicazione il diritto di recesso previsto dagli articoli 2437 e 2437-quinquies del codice civile. Non sono previste modifiche, derivanti dalla prospettata fusione, relativamente ai compensi degli amministratori di Engineering Ingegneria Informatica S.p.A. Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »