NAVIGA IL SITO

Enel svaluta le centrali a carbone. Risultato operativo a 4,2 miliardi (Il Sole24Ore)

di Mauro Introzzi 13 nov 2019 ore 07:22 Le news sul tuo Smartphone

cavi_elettriciIl quotidiano economico commenta i dati dei primi 9 mesi dell'anno 2019 di Enel, diffusi ieri in serata dal gruppo elettrico. La società guidata da Francesco Starace ha chiuso il periodo con un utile netto ordinario in crescita del 14,1% a 3,295 miliardi di euro. 

Il Sole24Ore mette in evidenza come il gruppo abbia deciso di svalutare le centrali a carbone in Italia, Spagna, Cile e Russia per un valore complessivo di 4 miliardi di euro. Una decisione "legata soprattutto in Europa al peggioramento del prezzo delle commodity e del mercato della C02 e, in Italia, anche per l’entrata in funzione del capacity market che nei fatti preclude agli impianti a carbone la partecipazione a questo mercato".

Il quotidiano indica poi che nel corso della call con gli analisti "il responsabile finanziario Alberto De Paoli ha annunciato un revisione del target del debito di fine anno con un aumento di 2 miliardi a quota 45,9 miliardi. L’impatto è sostanzialmente contabile".

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: enel