NAVIGA IL SITO

Enel, le caratteristiche definitive del bond ibrido

I bond sono denominati in euro e in sterline inglesi per un controvalore complessivo pari a circa 1,7 miliardi di euro. I titoli hanno ricavuto richieste per complessivi 6,5 miliardi

di Edoardo Fagnani 4 set 2013 ore 09:19
Enel ha lanciato sul mercato internazionale un’emissione multi-tranche di prestiti obbligazionari non convertibili destinati a investitori istituzionali, sotto forma di titoli subordinati ibridi aventi una durata media di circa 60 anni. I bond sono denominati in euro e in sterline inglesi per un controvalore complessivo pari a circa 1,7 miliardi di euro. La domanda è stata sostenuta: i titoli hanno ricevuto richieste per complessivi 6,5 miliardi di euro.
Il colosso elettrico ha precisato che l'operazione si colloca nell’ambito delle azioni di rafforzamento della struttura patrimoniale e finanziaria del gruppo contemplate nel piano industriale presentato alla comunità finanziaria in data 13 marzo 2013.

L’operazione è strutturata in due tranche.
La fetta più consistente è quella denominata in euro ed è stata emessa per un ammontare di 1,25 miliardi. Il bond ha scadenza 10 gennaio 2074 ed è stato emesso a un prezzo di 98,956, con cedola fissa annuale del 6,50% fino alla prima data di rimborso anticipato prevista il 10 gennaio 2019. A partire da questa data e fino alla data di scadenza, il tasso applicato sarà pari all'Euro Swap Rate a 5 anni incrementato di un margine di  524,20 punti base e di un successivo aumento del tasso di interesse di 25 punti base a partire dal 10 gennaio 2024 e di ulteriori 75 punti base a partire dal 10 gennaio 2039.
La seconda tranche è stata emessa per un ammontare di 400 milioni di sterline. Questi bond hanno scadenza 10 settembre 2075 e sono stati emessi a un prezzo di 98,698, con cedola fissa annuale del 7,75% (oggetto di uno swap in euro a un tasso di circa il 7%) fino alla prima data di rimborso anticipato prevista il 10 settembre 2020. A partire da questa data e fino alla data di scadenza, il tasso applicato sarà pari al GBP Swap Rate a 5 anni incrementato di un margine di 566,2 punti base e di un successivo aumento del tasso di interesse di 25 punti base a partire dal 10 settembre 2025 e di ulteriori 75 punti base a partire dal 10 settembre 2040.

Enel ha precistato che, in considerazione delle relative caratteristiche di durata e subordinazione, ai due bond è stato assegnato un rating provvisorio pari a BB+ da parte di Standard & Poor’s, a Ba1 da parte di Moody’s e a BBB- da parte di Fitch.

Tutte le ultime su: bond enel , enel
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

L'anticipo del TFR: quanto e quando è possibile chiederlo

Il lavoratore può chiedere al datore di lavoro anche un anticipo del TFR (il Trattamento di Fine Rapporto) mentre ancora sta lavorando per lui. La richiesta deve essere presentata per iscritto

da

ABCRisparmio

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

La lotteria degli scontrini è una delle manovre che secondo l’attuale esecutivo dovrebbe favorire il riemergere di una certa parte di sommerso. Vediamo cos’è e come funziona Continua »