NAVIGA IL SITO

Enel: i ricavi tariffari previsti al 2016

di Mauro Introzzi 21 gen 2016 ore 17:57 Le news sul tuo Smartphone

enel_18Alberto De Paoli, Chief Financial Officer di Enel, e Francesca Valente, Responsabile Regolamentazione e Antitrust Italia di Enel, forniranno oggi alla comunità finanziaria, nel corso di una conference call, una valutazione preliminare degli effetti per il Gruppo Enel del nuovo quadro regolatorio delle attività di distribuzione e misura dell’energia elettrica in Italia per il periodo 2016-2023, delineato nelle delibere dell’Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico (“AEEGSI”) n. 654/2015, n. 583/2015 e 646/2015.

Sulla base del nuovo quadro regolatorio e della stima del gettito rinveniente dalle tariffe di rete applicate ai clienti finali pubblicate con la delibera AEEGSI n. 654/2015, si stima un livello di ricavi tariffari per la controllata Enel Distribuzione riferito al 2016 pari a circa 4,55 miliardi di euro, rispetto ai 4,81 miliardi di euro del 2015. Tale diminuzione, prevista nel piano strategico del Gruppo Enel presentato a novembre 2015, riflette la discesa dei tassi di interesse e la riduzione dei costi realizzata dagli operatori.

Il valore del capitale investito riconosciuto ai fini regolatori (la cosiddetta “RAB”) per il 2016 è stimato in circa 21 miliardi di euro.  

I valori definitivi dei ricavi tariffari saranno calcolabili dopo la pubblicazione delle tariffe di riferimento che avverrà, per il servizio di distribuzione, entro il mese di aprile 2016 e, per il servizio di misura, entro il mese di luglio 2016.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: enel