NAVIGA IL SITO

Donnet: Generali, i pericoli non arrivano dall’estero (Corriere della Sera)

di Redazione Lapenna del Web 1 giu 2022 ore 07:31 Le news sul tuo Smartphone

generali_2In occasione della Commissione parlamentare di inchiesta sul sistema bancario e finanziario, Philippe Donnet, ceo di Generali, ha espresso il suo orgoglio per i "risultati eccellenti" e "la qualità della gestione finanziaria", approfittandone inoltre per fare il punto, dopo sei anni, due piani strategici in porto e il terzo appena approvato.

Secondo quanto riporta Daniela Polizzi del Corriere della Sera, Donnet avrebbe spiegato come la crisi da Covid abbia influenzato meno duramente il Leone di tante altre società. Ha sottolineato anche l'importanza della lista del cda, "elemento di forza di una public company".

Donnet ha inoltre ribadito che le Generali non sono "proprietà di qualcuno", ma un "bene di tutti" - sottolineando che "non ci sono azionisti buoni e azionisti cattivi". Né, a suo avviso, è necessario distinguere tra azionisti italiani e azionisti stranieri: "non c'è differenza".

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: generali