NAVIGA IL SITO

I dividendi di fine 2021 e inizio 2022

Ben 8 società quotate al FTSEMib hanno programmato la distribuzione di una cedola nei prossimi mesi. Riflettori puntati su ENI, Generali e IntesaSanpaolo

di Redazione Soldionline 27 set 2021 ore 19:24

dividendi_5A Piazza Affari è iniziata la tornata autunnale di stacchi dei dividendi. Ben 8 società quotate al FTSEMib hanno programmato la distribuzione di una cedola nei prossimi mesi.

ENI e STM sono state le prime a premiare i propri azionisti. Il colosso petrolifero ha distribuito l'acconto sul dividendo 2022 (relativo all'esercizio 2021), mentre il gruppo italofrancese ha staccato la seconda tranche della cedola relativa all'esercizio 2020.

Focus anche su IntesaSanpaolo. L'istituto guidato da Carlo Messina ha programmato lo stacco di due dividendi: la cedola relativa all'esercizio 2020 (distribuzione cash da riserva straordinaria) e l'acconto sull'esercizio 2021.

 

Nelle tabelle seguenti il calendario degli stacchi dei dividendi di fine 2021 e inizio 2022. Le tabelle saranno aggiornate ogni qualvolta arriveranno le indicazioni sui dividendi (Tabelle aggiornate il 27 settembre 2021):

 

Dividendi FTSEMib

Società Proposta di
dividendo
Tipologia Data di stacco Data di pagamento
Banca Mediolanum 0,7533 euro Seconda tranche
esercizio 2020
18 ottobre 2021 20 ottobre 2021
ENI 0,43 euro Acconto esercizio 2021 20 settembre 2021 22 settembre 2021
FinecoBank 0,53 euro Dividendo relativo
agli esercizi 2019 e 2020
22 novembre 2021 24 novembre 2021
Generali 0,46 euro Seconda tranche
esercizio 2020
18 ottobre 2021 20 ottobre 2021
IntesaSanpaolo * 0,0996 euro Dividendo relativo
all'esercizio 2020
18 ottobre 2021 20 ottobre 2021
IntesaSanpaolo * 0,0721 euro Acconto esercizio 2021 22 novembre 2021 24 novembre 2021
Mediobanca 0,66 euro Ordinario 22 novembre 2021 24 novembre 2021
STM ** 0,06 dollari Seconda tranche
esercizio 2020
20 settembre 2021 22 settembre 2021
STM ** 0,06 dollari Terza tranche
esercizio 2020
13 dicembre 2021 15 dicembre 2021
STM ** 0,06 dollari Quarta tranche
esercizio 2020
21 marzo 2022 23 marzo 2022
Unipol 0,28 euro Dividendo relativo
all'esercizio 2019
18 ottobre 2021 20 ottobre 2021

 

Dividendi MidCap

Società Proposta di
dividendo
Tipologia Data di stacco Data di pagamento
Danieli&C. 0,17 euro Ordinario 22 novembre 2021 24 novembre 2021
Danieli&C. risp. 0,1907 euro Ordinario 22 novembre 2021 24 novembre 2021
Piaggio 0,085 euro Acconto esercizio 2021 20 settembre 2021 22 settembre 2021

 

Dividendi STAR

Società Proposta di
dividendo
Tipologia Data di stacco Data di pagamento
Digital Bros 0,18 euro Ordinario 6 dicembre 2021 8 dicembre 2021
Equita Group 0,1 euro Seconda tranche
esercizio 2020
8 novembre 2021 10 novembre 2021
Gefran 0,33 euro Straordinario 11 ottobre 2021 13 ottobre 2021
Marr 0,35 euro Dividendo relativo
all'esercizio 2019
18 ottobre 2021 20 ottobre 2021
SeSa 0,85 euro Ordinario 20 settembre 2021 22 settembre 2021

 

Dividendi MTA

Società Proposta di
dividendo
Tipologia Data di stacco Data di pagamento
Banco Desio 0,0357 euro
0,0603
Dividendi relativi agli esercizi 2019-2020 11 ottobre 2021 13 ottobre 2021
Banco Desio risp. 0,0429 euro
0,0724
Dividendi relativi agli esercizi 2019-2020 11 ottobre 2021 13 ottobre 2021

 

Dividendi AIM Italia

Società Proposta di
dividendo
Tipologia Data di stacco Data di pagamento
Ilpra 0,03 euro Seconda tranche
esercizio 2020
18 ottobre 2021 20 ottobre 2021

 

*= IntesaSanpaolo ha proposto la distribuzione di due distinti dividendi

**= Il dividendo di STM è distribuito in quattro tranche (la prima è stata staccata il 21 giugno 2021)

 

 

Ecco come incassare i dividendi

Come incassare i dividendi delle società di Piazza Affari? Importante ricordare che il diritto a incassare il dividendo matura se e solo se si possiede l'azione nel giorno in cui il titolo stacca la cedola. Una data proposta all'assemblea dei soci - al pari della somma del dividendo - dal consiglio di amministrazione della società nel momento in cui i conti dell'intero esercizio sono approvati dal board. Che a sua volta gli azionisti devono confermare.

Quindi:

  • si ha diritto a incassare il dividendo se si vende il titolo nel giorno stesso dello stacco? Sì, in quanto nello stesso giorno il titolo quoterà già ex dividendo e l'operazione risulta neutrale;
  • si ha diritto a incassare il dividendo se si vende il titolo il giorno precedente allo stacco? No, non si avrà diritto ad alcuna cedola;
  • si ha diritto a incassare il dividendo se si compra il titolo nel giorno allo stacco? Anche in questo caso la riposta è no.

 

Un esempio di stacco dei dividendi

L'operazione di stacco di un dividendo è semplice ma con alcune peculiarità da conoscere. Vediamola con un esempio numerico.

Supponiamo che un titolo stacchi il suo dividendo lunedì 22 novembre 2021 e che la cedola sia pari a 0,2 euro per azione. Il titolo in questione ha chiuso la seduta precedente (di venerdì 19 novembre 2021) con una quotazione di 20 euro (con un rendimento da dividendo, ossia il dividend yield, dell'1%).

All'apertura della seduta di lunedì 22 novembre 2021 le contrattazioni del titolo che ha staccato la cedola partiranno da un prezzo di 19,8 euro, pari alla differenza tra il prezzo della chiusura precedente e il dividendo staccato. Questo vuol dire che chi acquista il titolo nel giorno dello stacco del dividendo non ha diritto a ricevere il dividendo, altrimenti l'operazione non sarebbe più neutrale.

Nel giorno di pagamento, infine, l'azionista riceve materialmente i soldi. Solitamente il giorno del pagamento è fissato 2 giorni dopo. Nel caso dell'esempio mercoledì 24 novembre 2021.

 

Video - Dividendi, cosa sono e come funziona lo stacco:

Tutte le ultime su: dividendi
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.