NAVIGA IL SITO

Dividendi 2019 FTSEMib: chi rende di più? Chi ha alzato la cedola?

Un'analisi dei dividendi 2019 del paniere FTSEMib. Quali i titoli che rendono di più in rapporto al prezzo? Chi ha alzato la cedola dal 2018? Chi l'ha abbassata?

di Mauro Introzzi 14 mar 2019 ore 16:17

dividendi-2019-borsa-italianaA questo punto della stagione della diffusione dei dati contabili dell'intero 2018 è possibile fare un primo bilancio della remunerazione, sotto forma di dividendi, che gli azionisti dei principali titoli di Piazza Affari riceverano nella primavera del 2019.

Quali sono i titoli che rendono di più in rapporto al prezzo? E chi ha alzato la cedola dal 2018? Chi l'ha abbassata? Chi l'ha infne confermata? Vediamolo, con ordine.

 

DIVIDENDI 2019: I PIU' ALTI TRA I TITOLI DEL FTSEMIB

La palma del maggiore dividend yield (ossia il guadagno da dividendo, calcolato rapportando il dividendo con il prezzo dell'azione) va ad Azimut. Il titolo dell'asset manager non pagherà però tutto il suo dividendo in contanti ma lo farà parte per cassa (minimo 3/4 della somma) e parte in azioni.

Si conferma decisamente generosa con i soci, invece IntesaSanpaolo, che ai corsi attuali garantisce un rendimento superiore al 9%. Poi UnipolSai (6,4% circa) e un gruppo di azioni con yield superiore al 5%: Banca Generali (5,7%), Generali (5,6%) e FCA (5,1%) che torna al dividendo dopo anni. Generose, complessivamente, anche ENI (5,3%) e Snam (5,2%), che però hanno già pagato un acconto e quindi nella prossima primavera staccheranno il saldo.

Nella parte bassa della classifica Campari, Amplifon e Ferrari, con rendimenti sotto l'1%. Ma nei mesi scorsi questi titoli hanno garantito ai propri investitori altre soddisfazioni.

 

DIVIDENDI FTSEMIB 2019: CHI HA AUMENTATO LA CEDOLA

Ma chi ha deciso di staccare una cedola maggiore rispetto a quanto fatto lo scorso anno? Le società che hanno stabilito di alzare il dividendo sono numerose: Generali, Eni, Mediobanca, Snam, Fiat Chrysler Automobiles, UBI Banca, Italgas, BPER Banca, Pirelli, Finecobank, Recordati, Cnh Industrial, Moncler, Diasorin, Ferrari, Amplifon. In questo gruppo ci sono due società Fiat Chrysler Automobiles e Pirelli, che lo scorso anno non avevano pagato alcuna cedola.

 

DIVIDENDI FTSEMIB 2019: CHI HA DIMINUITO LA CEDOLA

La cedola è stata abbassata in pochi casi: Azimut, IntesaSanpaolo, Atlantia, Unicredit, Salvatore Ferragamo. Ad onore del vero il dividendo di IntesaSanpaolo non sarebbe calato, in termini assoluti: la flessione dipende tutta dalle operazioni che l'istituto ha compiuto sulle proprie azioni di risparmio.

 

DIVIDENDI FTSEMIB 2019: CHI HA CONFERMATO LA CEDOLA

Più numeroso il novero delle aziende che ha deciso di confermare anche nel 2019 il dividendo 2018. I consigli di amministrazione che hanno reiterato la cedola sono UnipolSai, Banca Generali, Unipol, Tenaris, Prysmian, Brembo, Leonardo e Campari. Come lo scorso anno Telecom Italia ha decido di non distribuire nulla, almeno per le ordinarie (le azioni di risparmio invece pagano una cedola).

 

Di seguito la tabella con tutte le statistiche. Per chi non ha ancora annunciato nulla abbiamo messo un "in attesa". Nell'ultima colonna la tendenza tra il dividendo 2018 e il dividendo 2019. In un'altra pagina il calendario dei dividendi 2019 del FTSEMib.

 

Società Dividendi 2019 Prezzo (14 marzo 2019) Rendimento Dividendo totale precedente (2018) Tendenza
A2A In attesa 1.5900 0.00% 0.0578  
AMPLIFON 0.14 17.2700 0.81% 0.11 +
ATLANTIA 0.9 21.8200 4.12% 1.22 -
AZIMUT 1.5 14.4500 10.38% 2 -
BANCOBPM In attesa 1.9800 0.00% Non ha distribuito  
BANCA GENERALI 1.25 22.1400 5.65% 1.25 =
BPER BANCA 0.13 3.6300 3.58% 0.11 +
BREMBO 0.22 10.5500 2.09% 0.22 =
BUZZI UNICEM In attesa 17.4100 0.00% 0.12  
CAMPARI 0.05 8.2500 0.61% 0.05 =
CNH INDUSTRIAL 0.18 9.3200 1.93% 0.14 +
DIASORIN 0.9 85.2500 1.06% 0.85 +
ENEL TOTALE In attesa 5.4900 0.00% 0.237  
ENEL SALDO In attesa 5.4900 0.00% 0.132  
ENI TOTALE 0.83 15.5800 5.33% 0.8 +
ENI SALDO 0.41 15.5800 2.63% 0.4 +
EXOR In attesa 54.6600 0.00% 0.35  
FERRARI 1.03 115.0500 0.90% 0.71 +
FIAT CHRYSLER AUTOMOBILES 0.65 12.6300 5.15% Non ha distribuito +
FINECOBANK 0.303 11.3500 2.67% 0.285 +
GENERALI 0.9 15.9800 5.63% 0.85 +
INTESASANPAOLO 0.197 2.1700 9.08% 0.203 -
ITALGAS 0.234 5.3900 4.34% 0.208 +
JUVENTUS FC --- 1.4500 0.00% Non ha distribuito  
LEONARDO 0.14 9.7900 1.43% 0.14 =
MEDIOBANCA 0.47 8.9200 5.27% 0.37 +
MONCLER 0.4 36.1700 1.11% 0.28 +
PIRELLI 0.177 5.8300 3.04% Non ha distribuito +
POSTE ITALIANE In attesa 7.9600 0.00% 0.42  
PRYSMIAN 0.43 16.3100 2.64% 0.43 =
RECORDATI TOTALE 0.92 34.7000 2.65% 0.85 +
RECORDATI SALDO 0.47 34.7000 1.35% 0.43 +
SAIPEM In attesa 4.9000 0.00% Non ha distribuito  
SALVATORE FERRAGAMO 0.34 19.2400 1.77% 0.38 -
SNAM TOTALE 0.2263 4.3700 5.18% 0.2155 +
SNAM SALDO 0.1358 4.3700 3.11% 0.1293 +
STM * In attesa 13.9700 0.00% 0.2123556  
TELECOM ITALIA Non distribuisce 0.5300 --- Non ha distribuito =
TENARIS TOTALE * 0.36277415 12.3800 2.93% 0.36277415 =
TENARIS SALDO * 0.2477482 12.3600 2.00% 0.2477482 =
TERNA TOTALE In attesa 5.4700 0.00% 0.22  
TERNA SALDO In attesa 5.4700 0.00% 0.145737  
UBI BANCA 0.12 2.4700 4.86% 0.11 +
UNICREDIT 0.27 11.7300 2.30% 0.32 -
UNIPOL 0.18 4.1800 4.31% 0.18 =
UNIPOLSAI 0.145 2.2800 6.36% 0.145 =

 

* Valore in euro ai cambi attuali del dividendo espresso in dollari

Tutti gli articoli su: dividendi
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Il Reddito di cittadinanza è il nuovo sussidio contro la povertà. Lo si potrà richiedere dal 6 marzo 2019 e verrà distribuito a partire dal 27 aprile. Destinatari, requisiti e importi Continua »

da

ABCRisparmio

Quota 100 spiegata in pochi minuti

Quota 100 spiegata in pochi minuti

Quota 100 è un sistema che consente la possibilità di accedere alla pensione nel momento in cui la somma tra età anagrafica e contributi versati è pari ad almeno 100 Continua »