NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Azioni Italia » Dividendi 2014, gli stacchi del 28 aprile

Dividendi 2014, gli stacchi del 28 aprile

Dopo la prima tornata che ha convolto alcune società del FTSEMib, l'attenzione si sposta sulle aziende che fanno parte del FTSE MID CAP e del segmento STAR

di Edoardo Fagnani 25 apr 2014 ore 09:15
Proseguono gli stacchi dei dividendi a Piazza Affari. Dopo la prima tornata che ha convolto alcune società del FTSEMib, l'attenzione si sposta sulle aziende che fanno parte del FTSE MID CAP e del segmento STAR.
Lunedì 28 aprile saranno sei le società che assegneranno il dividendo. Spiccano le cedole di B&C Speakers e Banca Ifis, che garantiscono un rendimento superiore al 3,5%.

LEGGI ANCHE: I dividendi 2014 della borsa italiana

Di seguito la tabella e i rispettivi rendimenti dei dividendi che saranno staccati il 28 aprile e che saranno pagati il 2 maggio:

SOCIETA' DIVIDENDO PREZZO IL
25 APRILE
RENDIMENTO
B&C Speakers 0,32 8,64 3,70%
Banca Ifis 0,57 15,52 3,67%
De Longhi 0,4 15,92 2,51%
Recordati 0,11 - saldo
0,33 - totale
12,8 0,86%
2,58%
Servizi Italia 0,14 5,5 2,55%
Sias 0,24 - saldo
0,3 - totale
8,6 2,79%
3,49%


Tutti gli articoli su: dividendi Quotazioni: B&C SPEAKERS BANCA IFIS
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Smart working: cos'è e come funziona il lavoro agile

Smart working: cos'è e come funziona il lavoro agile

Per legge italiana è il lavoro agile. Per quasi tutti è lavorare da casa. Vediamo cos'è lo smart working, il modo di lavorare che può cambiare la vita Continua »

da

ABCRisparmio

Come detrarre asilo, scuole e università dal modello 730

Come detrarre asilo, scuole e università dal modello 730

Nella dichiarazione dei redditi è possibile detrarre le spese per istruzione. Tra queste ci sono quelle per l'asilo, le scuole e l'università. Continua »