NAVIGA IL SITO

Dieci blue chip battono il BTP (Plus - Il Sole24Ore)

di Mauro Introzzi 27 gen 2013 ore 21:52 Le news sul tuo Smartphone
L'inserto settimanale del Sole24Ore evidenzia come nell'ultimo anno i portafogli degli investitori in BTP siano stati gonfiati dai guadagni in conto capitale (Plus ricorda il progresso del 18% per il decennale senza contare le cedole) e ora gli investitori stanno puntando sul mondo delle azioni, cercando di strappare ricche cedole. Anche perchè i titoli di stato dei paesi periferici sono diventati meno attraenti in termini di rendimento.
In uno studio di Oyster Funds, citato dall'inserto, emerge che alcune grandi società a livello mondiale (come Philip Morris e Novartis) pagano cedole azionarie più generose rispetto ai rispettivi bond societari al 2017.
Su Borsa Italiana, invece, sarebbero 10 le blue chip che avranno un rendimento maggiore del BTP decennale: le utility Snam, A2A e Terna, poi Telecom Italia, Atlantia, Eni, STM, Lottomatica, Enel e Mediolanum.

I DIVIDENDI DEL 2012


Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: dividendi