NAVIGA IL SITO

Cyberoo, conosciamo meglio la società

Cyberoo opera nel settore dell’Information Technology ed è specializzata nel fornire una vasta gamma di servizi e soluzioni tecnologiche con focus sulla cyber security

di Edoardo Fagnani 7 ott 2019 ore 12:06

cyberooL’AIM Italia continua ad attirare nuove società. Il 7 ottobre Cyberoo ha debuttato sul  listino dedicato alle PMI dinamiche e competitive. Si tratta della ventottesima matricola all’AIM Italia nel corso del 2019.

L'ammissione delle azioni Cyberoo è avvenuta a seguito dell’intero collocamento in aumento di capitale rivolto a investitori istituzionali di complessive 2.500.000 azioni, a un prezzo di offerta pari a 2,86 euro per azione, per un controvalore totale di 7,15 milioni di euro. In base al prezzo di offerta, la capitalizzazione iniziale della società è stata di 27,17 milioni di euro.

 

Cyberoo è stata costituita nel 2008 e opera nel settore dell’Information Technology ed è specializzata nel fornire alla propria clientela una vasta gamma di servizi e soluzioni tecnologiche a supporto del business delle imprese clienti con focus sulla cyber security.

Nel dettaglio, l'azienda è specializzata nella vendita di servizi e soluzioni predittive, proposte sul mercato nazionale e internazionale, anche tramite l’ausilio di una struttura di partner e/o con il supporto di uno o più distributori, al fine di offrire alla propria clientela un servizio proattivo di gestione della sicurezza informatica, delle infrastrutture e delle soluzioni software.
In particolare, l’offerta di Cyberoo si articola in tre principali business unit: cyber security services (19% del fatturato nel 2018); managed services (63% dei ricavi); digital transformation (18% del giro d'affari).

 

Cyberoo ha fornito alcuni dati relativi all’esercizio 2018 e al primo semestre del 2019.

La società ha terminato lo scorso anno con ricavi proforma per 4,58 milioni di euro, un margine operativo lordo di 1,73 milioni e risultato finale negativo per mille euro.

Nella prima metà del 2019 il giro d’affari si è attestato a 2,63 milioni di euro, mentre il margine operativo lordo è risultato pari a 1,03 milioni di euro. Cyberoo ha terminato il semestre con un utile ante imposte di circa 545mila euro.

A fine giugno l’indebitamento netto rettificato era pari a 2,35 milioni di euro, rispetto agli 1,67 milioni di inizio anno.

Il management di Cyberoo ha segnalato che i dati previsionali per l'intero 2019 indicano il raggiungimento di un valore della produzione pari a circa 6,61 milioni di euro e un Ebitda di circa 2,41 milioni, con un’incidenza percentuale pari a 36,4%.

Al momento il management non ha individuato una politica di distribuzione dei dividendi.

 

Nel documento informativo che ha accompagnato la quotazione della società all’AIM Italia Cyberoo ha fornito alcune indicazioni sulla strategia che sarà adottata nei prossimi mesi.

In particolare, l'azienda ha individuato due direttrici principali:

  • crescita per linee interne: la società intende incrementare il numero dei propri clienti e di servizi offerti attraverso il rafforzamento della forza vendita e della struttura, oltre all'aggiornamento delle soluzioni già sviluppate, ritenute strategiche per la crescita del gruppo. Inoltre, Cyberoo rafforzerà l’attività di ricerca e sviluppo, anche attraverso lo sviluppo del Cyberoo LAB a Kiev.
  • crescita per linee esterne: la società intende realizzare le proprie strategie di crescita attraverso mirate operazioni di acquisizione di aziende target finalizzate ad acquisire nuovi clienti al fine di offrire le soluzioni proprietarie, oltre a personale altamente specializzato nello sviluppo e gestione di soluzioni cyber security. Cyberoo non esclude partnership con rivenditori che possano rivendere le soluzioni proprietarie e valuta la possibilità di crescere fuori dall'Italia.

 

Tra i fattori di rischio indicati nel documento informativo i vertici di Cyberoo hanno segnalato che una parte dei ricavi del gruppo è concentrata su un numero ristretto di clienti. In particolare, nel 2018 i primi 5 clienti hanno contribuito al 48% dell’intero fatturato, mentre il primo cliente Sedoc Digital Group (società titolare direttamente e indirettamente, tramite di SDG Innovative Technologies, di una partecipazione pari al 97% del capitale dell’emittente) ha rappresentato il 36%. Di conseguenza, l’eventuale perdita progressiva o improvvisa dei principali clienti o l’incapacità di attrarne di nuovi potrebbero ridurre la capacità competitiva di dell’azienda e condizionare le prospettive di crescita dell’azienda, con possibili effetti negativi sulla situazione economica, patrimoniale e finanziaria. A questo proposito il management di Cyberoo ritiene che il tasso di concentrazione dei ricavi dovrebbe diminuire in conseguenza dello stimato aumento dei ricavi nei prossimi esercizi e dell’atteso ampliamento della clientela.

Inoltre, la società ha segnalato che sono in programma ulteriori partnership commerciali, acquisizioni e/o altre operazioni straordinarie, al fine di sviluppare i prodotti e servizi offerti ai clienti e ampliare territorialmente il business. Questa politica di espansione comporta rischi determinati dalla potenziale difficoltà di reperire aziende strategiche e sinergiche rispetto agli obiettivi perseguiti dal gruppo. Le eventuali future acquisizioni potranno essere finanziate sia tramite liquidità disponibile, sia tramite assunzione di debito ovvero attraverso scambi azionari con potenziali effetti diluitivi; questi elementi potrebbero incidere in senso negativo sull’attività, i risultati operativi o le condizioni finanziarie del gruppo.

Infine, Cyberoo ha ricordato che il mercato in cui opera è caratterizzato da rapide e frequenti innovazioni tecnologiche. Questa situazione rende necessario un continuo aggiornamento e miglioramento dei prodotti e servizi offerti che, altrimenti, rischierebbero di diventare obsoleti dal punto di vista tecnologico, perdendo il loro potenziale commerciale.

Tutte le ultime su: cyberoo
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »