NAVIGA IL SITO

CTI BioPharma, aggiornamento sulla sperimentazione di Pacritinib

di Edoardo Fagnani 15 mar 2016 ore 06:35 Le news sul tuo Smartphone

ctibiopharmaCTI BioPharma ha fornito un aggiornamento sulla disponibilità di Pacritinib per alcuni pazienti affetti da mielofibrosi.
La società biotech ha comunicato che la FDA statunitense ha recentemente espresso interesse nel permettere ai pazienti che avevano ricavato un beneficio clinico dal trattamento con pacritinib al momento in cui è stata imposta la sospensione clinica, di presentare richiesta su base individuale per riprendere il trattamento in un programma SPI (Single Patient IND). La società sta lavorando con la FDA su alcune voci normative e logistiche necessarie per aiutare gli sperimentatori a presentare alla FDA gli SPI per i loro pazienti. Al momento in cui l'IND pacritinib è stato messo in sospensione clinica totale, 131 pazienti dello studio PERSIST-1 e 187 pazienti dello studio PERSIST-2 stavano ricevendo la terapia con pacritinib, oltre a 98 pazienti che partecipavano a vari studi sponsorizzati dallo sperimentatore.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: pacritinib , cti biopharma