NAVIGA IL SITO

Crediti deteriorati, ripartono le Gacs (MF)

di Mauro Introzzi 7 ago 2019 ore 07:40 Le news sul tuo Smartphone

banca-insegnaIl quotidiano finanziario scrive che a breve le banche italiane ricominceranno a utilizzare le cartolarizzazioni con garanzia pubblica, le cosiddette Gacs, finalizzate a ridurre l'ammontare di crediti deteriorati in bilancio. 

MF, che ricorda che la Gacs consente di avere l'investment grade sulla tranche senior della cartolarizzazione (quella più sicura che solitamente viene acquistata dalla banca originator) indica che dovrebbero essere un paio le operazioni in partenza a settembre: quella da 1,2 miliardi di euro di Iccrea e un’altra compresa tra gli 800 milioni di euro e il miliardo di euro da parte di una quindicina di istituti delle banche popolari del centro-sud coordinate dalla Luigi Luzzatti spa, la società nata a fine 2017 sotto il cappello di Assopopolari.

In rampa di lancio, secondo il quotidiano, ci sarebbero poi altre importanti operazioni: il pacchetto Matera (da 750 milioni di euro) di Unicredit o i 7 miliardi di euro di Utp di Montepaschi.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: bancari , npl