NAVIGA IL SITO

Coronavirus: dove conviene investire, ora, sui titoli di borsa italiana?

Da uno scenario psicotico sociale ad uno scenario finanziario che potrebbe potenzialmente essere ricco di opportunità. Con l’arrivo del Coronavirus dove conviene investire ora? Di quali titoli liberarsi?

di Fabio Pioli 5 mar 2020 ore 09:03

Di Fabio Pioli, trader professionista e fondatore di CFI Consulenza Finanziaria Indipendente (www.cfionline.it)


coronavirus_1A metà tra una trama che ricorda “Io sono leggenda” e un’altra che assomiglia più a “The Day After”, nel giro di una settimana, in Italia siamo diventati “attori” dello svuotamento dei supermercati, consumatori accaniti di disinfettanti e mascherine, ormai diventati beni introvabili in ogni dove e, infine, ci siamo trasformati in inermi spettatori della speculazione attuata da alcune piattaforme online su tali prodotti che hanno avuto un rincaro di sette volte tanto il loro prezzo normale.

Questo scenario purtroppo non è la trama di un film ma è semplicemente la realtà che stiamo vivendo e che è conseguenza di ciò di cui, oggigiorno, è argomento di discussione sulla bocca di tutti: il Coronavirus. Coronavirus che ha generato una - “vera e propria psicosi” - come l’ha definita il Codacons. Una psicosi che ha prodotto sulle persone gli effetti sintomatici quali un “consumismo compulsivo”, mi piace definirlo. Ma da questo consumismo compulsivo ci chiediamo quale psicosi si può essere generata nella mente del piccolo investitore nei confronti dei mercati finanziari.

Le domande nella sua testa possono essere svariate: “Con l’arrivo del Coronavirus dove conviene investire ora?” “Come può “contagiare” il virus proveniente dalla Cina il mio portafoglio?”, “Che tipo di sintomi ha prodotto o produrrà la Borsa nel lungo periodo con l’arrivo del Coronavirus in Italia?”, “Cosa devo fare con le azioni che ho in portafoglio?”, “Ci sono opportunità di investimento oppure è meglio lasciar perdere?”

Ma la domanda maggiore a fronte del Coronavirus è forse la prima: dove conviene investire ora?

A questo quesito ci pensiamo noi a rispondere, fornendo qualche spunto di riflessione.

Per chi ci legge ogni settimana, sa bene che siamo i primi a porre un differenziale tra le notizie e il loro effetto sui mercati finanziari. Qua però, non stiamo solamente parlando del Coronavirus e del contraccolpo che ha avuto sulla società ma anche dell’effetto che la paura del contagio ha avuto sulle persone. Una psicosi, quindi, che sta generando dei risultati positivi per alcuni settori e degli effetti negativi su altri comparti.

Quindi prima di elencarvi dove conviene investire ora, annunciamo che nelle prossime righe troverete non solo, per l’appunto, dove conviene investire ora nel momento storico del Coronavirus, ma troverete anche qualche consiglio su possibili azioni che potrebbero, potenzialmente, diventare scomode in portafoglio.

Iniziamo ad elencare dove conviene investire ora, o meglio, i comparti con annessi titoli dai quali potenzialmente si potrebbe trarre beneficio dalla psicosi:


Probabilmente sarà scontato (o forse no) ma il comparto farmaceutico potrebbe essere proprio uno di quei settori a trarre beneficio da questa psicosi e da questo consumismo compulsivo. Come sopra scritto “siamo diventati consumatori accaniti di disinfettanti e mascherine”, non a caso infatti questi due beni ormai sono diventati introvabili. Ma il consumo di farmaci, in generale, visto il diffondersi della paura del contagio del Coronavirus è aumentato a prescindere. Perciò dare uno sguardo al comparto farmaceutico potrebbe essere “cosa buona e giusta”, considerando il momento.
Vediamo quindi come si comporta Recordati dal punto di vista dell’analisi tecnica per capire come eventualmente muoversi.

Recordati, momentaneamente, sta affrontando il suo supporto di medio periodo. Se quest’ultimo venisse tenuto confermerebbe il suo trend positivo di medio/lungo periodo. Che fare quindi?
Attenzione alla chiusura della settimana poiché se tenesse il supporto potrebbe essere una buona occasione di acquisto.

grafico-settimanale-recordati

Fig. Recordati – Grafico settimanale

 

Perchè prendere in considerazione il comparto industriale per i servizi pubblici, vi chiederete. Il ragionamento è molto più semplicistico di quanto crediate. Partiamo proprio dall’assalto avvenuto ai supermercati. Chiunque abbia deciso di andare a fare la spesa è riuscito a comprare quel poco che era rimasto. La psicosi ha portato la gente a fare scorte di cibo irragionevoli. Questo per cosa? Per non uscire di casa. Visto che le persone sono diventate restie ad uscire di casa a causa della paura del contagio, avranno di certo molto tempo per guardare la televisione e consumare elettricità e luce. Perciò viene da pensare che questa “quarantena volontaria” possa beneficiare ad aziende come Enel. Vediamola nello specifico dell’analisi.

La situazione di Enel è pressoché analoga a quella di Recordati. Anche qui, il titolo sta affrontando i suoi supporti di medio periodo perciò è bene fare attenzione alla fine della settimana poiché se dovesse tenere i supporti di 7,35 – 7,11 euro potrebbe confermare il suo trend rialzista e rappresentare una buona occasione di acquisto.


grafico-settimanale-enel

Fig. Enel – Grafico settimanale


Andiamo Oltreoceano e diamo uno sguardo a Facebook. Perchè prendere in considerazione il colosso di Mark Zuckerberg? Beh, meno le persone escono di casa, più l’interazione via social aumenta. Perciò viene da pensare che il titolo potrebbe beneficiare del momento. D’altronde senza i Social nessuno sarebbe venuto a conoscenza della maratona corsa in quarantena dal cinese Pan Schancu che, nel suo corridoio di casa, ha percorso 66 km in 6 ore e 41 minuti. Quindi, perché non dare un’occhiata a Facebook ora?

E infatti non perdiamo tempo e andiamo subito a dare uno sguardo al titolo Facebook quotato sul mercato italiano. In questo caso, però, ciò che si può dire è che il trend è già negativo quindi non è, in alcun modo, una scelta saggia comprare in un trend già ribassista.

 

grafico-settimanale-facebook

Fig. Facebook – Grafico settimanale

 


Dopo aver esaminato dove conviene investire ora, passiamo ai titoli che potrebbero diventare potenzialmente scomodi in portafoglio, eccoli di seguito:

Se abbiamo parlato di psicosi, assalto ai supermercati e di “quarantena volontaria” nelle proprie abitazioni, di certo mettersi in viaggio non è la priorità del momento per le persone. Quindi, eccetto per i dipendenti che non hanno avuto disposizione dalla propria società di stare a casa, sulle autostrade italiane c’è di sicuro meno traffico. I pochi in giro però, viaggeranno, sì, ma potrebbero mostrarsi restii a scendere per prendersi anche solo un semplice caffè in Autogrill. Perciò potremmo pensare che l’azienda possa avere un calo di entrate per le minori frequentazioni dei suoi locali. Ma andiamo a vedere come è messo il titolo Autogrill per capirci meglio.

Autogrill, in questo momento, si trova alle prese con i suoi supporti di lungo periodo. Cosa fare? E’ bene osservare, alla fine del mese di marzo, la loro eventuale tenuta o rottura.

 

grafico-settimanale-autogrill

Fig. Autogrill – Grafico mensile

Perchè dare uno sguardo a “I Grandi Viaggi” e valutare se è il momento di liberarsene?

Beh, come per Autogrill, la situazione per questa azienda di viaggi è analoga. Questo dovuto non solo alla psicosi della gente, molto refrattaria a viaggiare e ad avere contatti sociali che non siano virtuali, ma anche alle decisioni istituzionali prese da alcuni Paesi stranieri. La Giordania, l’Arabia Saudita, le Seychelle, le Mauritius, Capo Verde sono solo alcuni dei tanti paesi (peraltro alcuni di quelli elencati sono mete gettonatissime dagli italiani per le vacanze) che hanno cancellato i voli per e dall’Italia bloccando i confini e vietando l’ingresso agli italiani. Ma non finisce qui, perché se per alcune nazioni i voli e i confini sono bloccati, per altri paesi ci sono limitazioni come la quarantena obbligatoria per 14 giorni subito dopo l’arrivo. Insomma, direi che non viene proprio voglia di prenotare un viaggio, perciò vediamo come sta andando il titolo I Grandi Viaggi.

I Grandi Viaggi è in accelerazione ribassista. Cosa aspettarsi quindi da questo titolo? La cosa più semplice che possa accadere è che l’azione vada a cercare i suoi supporti che si trovano al prezzo di 0,6250.

 

grafico-settimanale-i-grandi-viaggi

Fig. I Grandi Viaggi – Grafico mensile

 

Dai viaggi passiamo al tempo libero e allo sport: il calcio.

Perchè tenere d’occhio Juventus e Lazio? E’ molto semplice. L’onda d’urto del Coronavirus è arrivata anche nel mondo del calcio, infatti, tra le partite disputate normalmente a porte aperte, le numerose invece rinviate ed il lungo ballottaggio decisionale se rinviare i match o giocarli a porte chiuse, l’unica certezza delle ultime due giornate di campionato è diventata la confusione che ha regnato sovrana. Per le prossime partite, quindi, qualora tornasse tutto alla normalità ma con il fantasma Coronavirus ancora in giro, la psicosi potrebbe rendere restie le persone a comprare i biglietti per andare a vedere la propria squadra del cuore allo stadio per le partite di campionato o peggio che mai, per quelle di Champions League.
Quindi andiamo a vedere come i titoli si stanno comportando dal punto di vista tecnico.

 

Partiamo dal grafico di Juventus. Il titolo zebrato si trova in pieno segnale negativo in un’ottica di breve periodo. Mentre sul lungo periodo è opportuno tenere d’occhio l’eventuale tenuta o rottura dei suoi supporti alla fine del mese di marzo.

 

grafico-settimanale-juventus

Fig. Juventus – Grafico mensile


Passiamo a dare uno sguardo invece a Lazio. Il titolo biancoceleste, invece, è in un trend che non preoccupa, a meno che non si verifichi una rottura del livello di 1,64 euro.

grafico-settimanale-lazio

Fig. Lazio – Grafico settimanale


Tenete d’occhio queste azioni ma ricordatevi che i soprascritti sono ragionamenti basati sui possibili effetti che alcune aziende quotate in Borsa potrebbero beneficiare e/o subire in questo momento.

Non dimenticate che avere un metodo ad alte probabilità, come il nostro che ha più dell’80% di probabilità di ottenere successo, vi aiuta a non porvi troppe domande ma a darvi direttamente delle risposte matematiche.

 

La titolarità dell'analisi che qui riportiamo è dell'autore della stessa, e l'editore - che ospita questo commento - non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà.
L'autore comunica che la presente esposizione presenta informazioni che potrebbero potenzialmente suggerire implicitamente o esplicitamente una strategia di investimento riguardante uno o più strumenti finanziari e pareri sul valore o il prezzo attuale o futuro di tali strumenti ed è da intendersi come una comunicazione di marketing. In quanto tale non rappresenta una ricerca preparata conformemente ai requisiti giuridici volti a promuovere l'indipendenza di una ricerca in materia di investimento e non è soggetta a nessun divieto che proibisca le negoziazioni da parte degli analisti e dei soggetti rilevanti prima della diffusione della ricerca in materia di investimenti.
Tutte le ultime su: coronavirus borsa , analisi tecnica
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »