NAVIGA IL SITO

WeBuild, i conti del primo semestre 2020

di Redazione Soldionline 30 lug 2020 ore 09:26 Le news sul tuo Smartphone

webuildWeBuild (ex Salini Impregilo) ha comunicato i risultati economici e finanziari del primo semestre del 2020, periodo chiuso con ricavi adjusted per 2,21 miliardi di euro, in decisa contrazione rispetto ai 2,71 miliardi ottenuti nei primi sei mesi dello scorso anno; il management ha precisato che l’andamento del giro d’affari ha risentito del diffondersi della pandemia di Covid-19, dalle restrizioni istruite da clienti e governi che hanno determinato una riduzione della produzione inizialmente in Italia ed in Europa e nei mesi successivi anche in America Latina e Medio Oriente. In decisa contrazione anche il margine operativo lordo adjusted, che si è ridotto da 238,59 milioni a 110,93 milioni di euro. WeBuild ha terminato lo scorso semestre con un risultato netto adjusted negativo per 48,26 milioni di euro, risultato che si confronta con l’utile di 63,29 milioni contabilizzato nella prima metà del 2019.

 

L’indebitamento netto, a fine giugno 2020, è risultato pari 1,1 miliardi di euro, rispetto ai 631,4 milioni di inizio anno, in seguito all’assorbimento di cassa per far fronte all’incremento del capitale circolante avvenuta nel corso del primo semestre 2020 a seguito del diffondersi della pandemia di Covid-19 che ha generato un rallentamento della produzione e degli incassi da committenti.

Sempre a fine giugno il portafoglio ordini ammontava a circa 33,9 miliardi di euro, di cui 27,4 miliardi nel settore delle costruzioni. Il totale dei nuovi ordini acquisiti e in corso di finalizzazione da inizio anno ammonta a circa 1,9 miliardi di euro; in aggiunta, Webuild risulta come miglior offerente per addizionali 0,2 miliardi di gare. La società ha segnalato che a causa del diffuso ritardo o blocco nelle aggiudicazioni di progetti da parte di molti clienti dovuto alla pandemia Covid-19, è cresciuto anche il numero e valore dei contratti ancora in attesa di aggiudicazione pari ad oltre 11 miliardi di euro.

 

Il management di WeBuild prevede nella seconda parte del 2020 il completamento dell’acquisizione di Astaldi che è atteso rafforzare i risultati patrimoniali, economico e finanziari di fine anno. Inoltre, la posizione finanziaria netta è stimata in miglioramento.

WeBuild ha anticipato che, non appena il contesto esterno si normalizzerà, presenterà un piano industriale triennale.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: webuild , primo semestre 2020

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »