NAVIGA IL SITO

Unipol, i risultati finanziari del primo trimestre 2021

I vertici di Unipol hanno segnalato che il risultato consolidato della gestione per l’anno in corso è atteso positivo

di Redazione Soldionline 14 mag 2021 ore 07:13

unipol-gruppoUnipol ha comunicato i risultati finanziari del primo trimestre del 2021, periodo chiuso con un utile netto (esclusa la quota di terzi) di 361 milioni di euro, in forte aumento rispetto ai 134 milioni contabilizzati nei primi tre mesi dell’anno precedente.

La raccolta diretta assicurativa – al lordo delle cessioni in riassicurazione – si è attestata a 3,18 miliardi di euro, in crescita del 2% rispetto al dato del primo trimestre del 2020 (3,12 miliardi di euro), in conseguenza all’incremento registrato nel comparto Vita (+10,7% a 1,26 miliardi di euro).

 

A fine marzo 2021 il patrimonio netto consolidato era salito a 9,95 miliardi di euro, rispetto ai 9,53 miliardi di inizio anno.

Sempre a fine marzo l’indice di solvibilità (parametro che indica la solidità patrimoniale delle compagnie assicurative) indicava un rapporto tra fondi propri e capitale richiesto pari al 210%, in leggero calo rispetto al dato di 216% di inizio anno, in seguito all’incremento del requisito di capitale di gruppo, a sua volta principalmente attribuibile agli effetti derivanti dall’acquisizione del ramo d’azienda ex-UBI da parte di BPER Banca.

I vertici hanno segnalato che nel primo trimestre 2021 il portafoglio titoli della compagnia ha ottenuto un rendimento pari al 3,2% degli asset investiti, di cui il 2,7% relativo alla componente di cedole e dividendi.

 

I vertici di Unipol hanno segnalato che il risultato consolidato della gestione per l’anno in corso, escludendo eventi attualmente non prevedibili anche legati ad un aggravarsi del contesto di riferimento, è atteso positivo e in linea con gli obiettivi definiti nel piano strategico 2019 -2021.

Tutte le ultime su: unipol , primo trimestre 2021
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.