NAVIGA IL SITO

Unipol, i conti del 2020. C'è il dividendo

Il management ha proposto la distribuzione del dividendo 2021 (relativo all'esercizio 2020) per un ammontare di 0,28 euro; la cedola sarà staccata il 24 maggio

di Redazione Soldionline 19 mar 2021 ore 07:19

unipol-gruppoUnipol ha comunicato i risultati finanziari del 2020, esercizio chiuso con un utile netto (esclusa la quota di terzi) di 707,4 milioni di euro, in contrazione rispetto ai 902,5 milioni contabilizzati l’anno precedente, in seguito agli effetti dell’emergenza sanitaria dovuta all’epidemia di Covid-19 tuttora in corso. Unipol ha segnalato che il dato normalizzato relativo al 2020 è stato pari a 905 milioni di euro, risultato che esclude gli effetti relativi al ricalcolo del badwill sulla partecipazione in BPER Banca derivanti dalla diluizione della quota di partecipazione (passata dal 19,7% al 18,9%) a seguito dell’aumento di capitale dell’istituto bancario.

La raccolta diretta assicurativa – al lordo delle cessioni in riassicurazione – si è attestata a 12,21 miliardi di euro, in contrazione del 12,9% rispetto al dato del 2019 (14,01 miliardi di euro), in conseguenza al calo registrato nel comparto Vita (-26% a 4,33 miliardi di euro).

 

A fine 2020 il patrimonio netto consolidato era salito a 9,53 miliardi di euro, rispetto agli 8,31 miliardi di inizio anno.

Sempre a fine anno l’indice di solvibilità (parametro che indica la solidità patrimoniale delle compagnie assicurative) indicava un rapporto tra fondi propri e capitale richiesto pari al 216%, in aumento rispetto al dato di 187% di inizio anno.

I vertici hanno segnalato che nel 2020 il portafoglio titoli della compagnia ha ottenuto un rendimento pari al 2,9% degli asset investiti, di cui il 3% relativo alla componente di cedole e dividendi. Unipol ha precisato che, nell’ottica della riduzione della volatilità del Solvency ratio, nel corso dell’esercizio è stata rivista significativamente l’asset allocation, con una quota dei titoli di stato italiani scesa dal 50,1% al 42,2% del portafoglio e la cessione di parte degli investimenti a rischio azionario, a favore di titoli di stato “core Europe”, titoli obbligazionari corporate ad alto rating e real asset.

 

I vertici di Unipol hanno segnalato che l’andamento del business assicurativo risulta in linea con quello di fine 2020, ancora condizionato dagli effetti della pandemia sull’attività commerciale e sulla sinistralità.

Di conseguenza, il risultato consolidato della gestione per l’anno in corso, escludendo eventi attualmente non prevedibili, anche legati ad un aggravarsi del contesto di riferimento, è atteso positivo e in linea con gli obiettivi definiti nel piano strategico 2019-2021.

 

Il management di Unipol ha proposto la distribuzione del dividendo 2021 (relativo all'esercizio 2020) per un ammontare di 0,28 euro per azione; la cedola sarà staccata lunedi 24 maggio 2021 e messa in pagamento il 26 maggio.

Unipol ha ricordato che nel 2020 non era stato distribuito alcun dividendo in ottemperanza alle disposizioni delle Autorità di Vigilanza.

Tutte le ultime su: unipol , bilanci 2020 , dividendi
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.