NAVIGA IL SITO

Unipol, i conti del 2019

I vertici di Unipol hanno segnalato che i risultati conseguiti nel 2019 permettono di confermare i target finanziari delineati nel Piano Strategico 2019-2021.

di Edoardo Fagnani 20 mar 2020 ore 07:57

unipol-gruppoUnipol ha comunicato i risultati del 2019, confermando i numeri comunicati il 14 febbraio.

La compagnia assicurativa ha chiuso l'esercizio con un utile netto normalizzato (esclusi gli oneri non ricorrenti derivanti dagli accordi sottoscritti con le organizzazioni sindacali relativi al fondo di solidarietà e altre forme di incentivazione all’esodo) pari a 732 milioni di euro, in crescita del 19,5% rispetto al risultato normalizzato e a perimetro omogeneo di 613 milioni contabilizzati nell’esercizio precedente. Il risultato netto reported (esclusa la quota di terzi) è stato pari a 902,5 milioni di euro, dai 401,4 milioni del 2018.

La raccolta diretta assicurativa – al lordo delle cessioni in riassicurazione – si è attestata a 14,01 miliardi di euro, in aumento del 13,5% rispetto al dato del 2018 (12,25 miliardi di euro), in conseguenza al miglioramento registrato nel comparto Vita (+36,2% a 5,85 miliardi di euro).

 

A fine 2019 il patrimonio netto reported ammontava a 8,31 miliardi di euro, rispetto ai 6,33 miliardi di inizio anno. Sempre a fine anno l’indice di solvibilità (parametro che indica la solidità patrimoniale delle compagnie assicurative) indicava un rapporto tra fondi propri e capitale richiesto pari al 181%, in aumento rispetto al dato di 163% di inizio anno.

I vertici hanno segnalato che nel 2019 il portafoglio titoli della compagnia ha ottenuto un rendimento pari al 3,7% degli asset investiti, di cui il 3,3% relativo alla componente di cedole e dividendi.

 

I vertici di Unipol hanno segnalato che i risultati conseguiti nel 2019 permettono di confermare i target finanziari delineati nel Piano Strategico 2019-2021.

L’utile netto consolidato cumulato nel triennio in esame dovrebbe collocarsi a 2 miliardi di euro con l’obiettivo di mettere a monte dividendi un ammontare complessivo di circa 600 milioni nel periodo del piano. Nel triennio in esame il Solvency ratio dovrebbe collocarsi tra il 140% e il 160%.

Per quanto concerne l’andamento dei business assicurativo, Unipol ha segnalato che a partire dall’ultima settimana di febbraio, per effetto delle sempre più stringenti disposizioni governative in materia di mobilità delle persone, si rileva una riduzione delle sottoscrizioni di nuovi contratti e, con riferimento ai rami danni, una riduzione anche della sinistralità.

 

Il management di Unipol aveva proposto la distribuzione del dividendo 2020 (relativo all'esercizio 2019) per un ammontare di 0,28 euro per azione. Tuttavia, il management ha deciso di attenersi strettamente alle richieste dell’IVASS, sospendendo quindi la proposta di distribuzione del dividendo.

Tutte le ultime su: unipol , bilanci 2019 , dividendi
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »