NAVIGA IL SITO

Tenaris chiude in perdita i primi nove mesi del 2015

Il management approvato la distribuzione di un acconto sul dividendo relativo all’esercizio 2015. La cedola sarà pari a 0,15 dollari per azione e sarà staccata il 23 novembre

di Edoardo Fagnani 5 nov 2015 ore 07:03

Tenaris ha terminato i primi nove mesi del 2015 con ricavi per 5,68 miliardi di dollari, in flessione del 26% rispetto ai 7,66 miliardi realizzati nello stesso periodo dello scorso anno. Il management ha precisato che il calo delle vendite è dovuto principalmente alla contrazione dei ricavi in Nord America, in conseguenza alla riduzione dell’attività nel segmento dei tubi.
In forte contrazione anche il risultato operativo (-89%), che è passato da 1,55 miliardi a 171,04 milioni di dollari. Di conseguenza, la marginalità ha subito una forte riduzione.
In peggioramento anche il risultato finale: il risultato finale è stato negativo per 33,51 milioni di dollari.

tenaris2Nel solo terzo trimestre i ricavi di Tenaris sono scesi del 36%, passando da 1,87 miliardi a 1,56 miliardi di dollari. In peggioramento anche il risultato finale, che è stato negativo per 355,67 milioni.

A fine settembre la posizione finanziaria netta era positiva per 2,1 miliardi di dollari, in forte miglioramento rispetto agli 1,3 miliardi di inizio anno.
Nel periodo gennaio-settembre le attività operative di Tenaris hanno generato un flusso di cassa di 2,01 miliardi di dollari, mentre gli investimenti totali sono stati pari a 824,08 milioni di dollari. La società ha ricordato che a maggio ha registrato un esborso di 354,16 milioni di dollari per il pagamento del dividendo.

I vertici dell'azienda prevedono anche per l’ultimo trimestre del 2015 una debolezza dei ricavi e della redditività, in seguito al calo dei prezzi dei prodotti venduti e al basso livello di utilizzo degli impianti.
Per il 2016 il management stima una graduale ripresa delle vendite in alcuni segmenti mercato e un miglioramento dei margini, grazie a un utilizzo più efficiente della capacità produttiva e all’impatto positivo dei bassi prezzi delle materie prime.
I vertici di Tenaris hanno approvato la distribuzione di un acconto sul dividendo relativo all’esercizio 2015. La cedola sarà pari a 0,15 dollari per azione e sarà staccata il 23 novembre, per essere messa in pagamento il 25 novembre.

Tutte le ultime su: tenaris , terzo trimestre 2015
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.